Giovanardi: “Napolitano, sulla politica del governo, dovrebbe tacere” (il video)

L'esponente del Pdl duranta la trasmissione La Zanzara: "In quale paese il capo dello Stato decide qual è la cittadinanza o no o si intromette in questioni che sono del Parlamento e del governo?"

di Gianni Monaco 24 Novembre 2011 14:34

E’ polemica tra l’ex ministro Carlo Giovanardi e il capo dello Stato Giorgio Napolitano. L’esponente del Pdl ritiene che il presidente della Repubblica, in troppe occasioni, non svolga in maniera imparziale il proprio compito. Secondo Giovanardi, Napolitano dovrebbe limitarsi a fare il notaio e non dovrebbe fare discorsi tipicamente politici. L’azione politica, per l’ex ministro, spetta soprattutto al governo e al parlamento: è così, infatti, anche ci sono le Monarchie.

Intervenendo durante il programma radiofonico La Zanzara, l’esponente del Pdl ha affermato di essere “angosciato perchè in tutti i paesi del mondo c’è un sistema per cui chi va a governare governa. Qui – ha detto ancora Giovanardi – invece l’aspirazione ormai non è quella di diventare presidente del consiglio, ma presidente della Repubblica perché, diversamente dalla regine, dai capi di stato che non contano assolutamente niente, nel nostro paese il capo dello Stato è divenuto un ruolo non soltanto di notaio, ma anche di politico. In quale paese il re o il presidente della Repubblica decide qual è la cittadinanza o no o si intromette in questioni che sono del Parlamento e del governo? Se io critico quello che ha Napolitano, mi fanno stare zitto subito dicendo che il capo dello stato è un arbitro, non è criticabile, in quanto non è parte del gioco politico. Negli Stati Uniti invece Barack Obama può essere criticato. Napolitano – ha aggiunto Giovanardi – non doveva intervenire perchè non è nel suo ruolo”.

Giovanardi: “Napolitano, sulla politica del governo, dovrebbe tacere” (il video)
Commenti