Falso cieco, truffa per 200mila euro in 30 anni

L'anziano uomo, denunciato dalle Fiamme Gialle di Rieti, frequentava i bar della zona e guidava l'auto in tutta tranquillità.

di Simona Vitale 1 Ottobre 2012 16:25

Ennesimo falso invalido smascherato dalla Guardia di Finanza. Parliamo di un uomo, ufficialmente cieco totale, che in realtà ci vedeva benissimo tanto da guidare normalmente l’automobile. Il soggetto è stato individuato dagli uomini del comando provinciale delle Fiamme Gialle di Rieti che lo hanno denunciato. L’uomo, da circa 30 anni, percepiva una pensione d’invalidità per cecità assoluta, frequentava bar e negozi della zona, oltre a spostarsi con l’auto in tutta tranquillità.

Una serie di video, realizzati dai finanzieri, sono però serviti ad incastrare il finto invalido che  aveva denunciato una grave patologia certificata dalla Commissione medica competente. Per 30 anni ha così indebitamente percepito dallo Stato una somma che si aggira intorno ai 200 mila euro. Ma ora è giunto il momento di pagare il conto.

Secondo quanto emerso dalle cartelle cliniche, l’uomo non avrebbe potuto svolgere neppure le attività quotidiane più elementari, figuriamoci guidare. Prevedibilmente, sono ora in corso degli accertamenti volti a stabilire se l’anziano truffatore abbia avuto dei complici tra i medici specialistici che hanno certificato la sua totale disabilità.

Commenti