Donna partorisce nel bagno del McDonald’s e abbandona il bimbo

Lo sconcertante ritrovamento avvenuto per merito di uno degli addetti alle pulizie del noto fast food. Gli inquirenti hanno iniziato le indagini.

di Daniela Santoni 29 Dicembre 2012 12:20

Un vagito, un movimento strano nel water e poi la sconcertante scoperta di un addetto del Mc Donald’s dell’Eur: un bimbo con poche ore di vita era lì abbandonato in quel bagno del noto fast food. Il piccolo era per fortuna ancora vivo, un miracolo. Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi e il 113 che ha inviato sul posto una volante, per dare il via alle indagini per capire chi avesse abbandonato il bimbo. Il neonato è stato portato all’ospedale Sant’Eugenio dove i medici si sono presi cura di lui. Subito dopo è cominciata la ricerca della madre che ha abbandonato il piccolo, molto probabilmente la donna ha partorito nel bagno del Mc Donald’s.

Poco dopo mezzanotte, piazza Don Luigi Sturzo. Sono pochi i clienti all’interno del Mc Donald’s. per fortuna però l’addetto alle pulizie si reca in bagno e trova il neonato. Gli inquirenti iniziano subito ad ascoltare il personale del fast food e alcuni avventori con la speranza che qualcuno abbia notato una donna entrare nel bagno in modo da potere risalire alla madre. I medici dell’ospedale Sant’Eugenio, dove è stato portato il piccolo, di carnagione chiara, hanno subito ricoverato in neonatologia il bimbo, che a tarda notte non aveva ancora un nome. Si ascoltano i clienti per capire se qualcuno di questi avesse visto la donna entrare o avesse notato qualche movimento o udito qualcosa. Si interroga anche il personale di turno in quella giornata. Certo è che solo la disperazione può avere indotto una donna a privarsi del dono più grande che la natura può riservare: un figlio. E solo la disperazione può averla indotta a darne la luce in un bagno di un fast food senza le cure necessarie e senza forse alcun aiuto, rischiando la vita del piccolo e di sé stessa. Poco distante dal McDonald’s gli agenti hanno trovato, davanti a una fermata dell’autobus, una pozza di sangue con dei fazzoletti di carta sporchi. Gli investigatori stanno visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza che potrebbero aver ripreso il volto della donna che ha partorito nel bagno del fast food. Da un fotogramma estrapolato finora dagli agenti si vede una donna di carnagione chiara, ben vestita. Potrebbe essere dell’Est. La donna si sarebbe trattenuta circa venti minuti nel bagno. Fuori dal locale c’era un uomo ad attenderla, forse il padre. Le ricerche continuano.

Tags: roma
Commenti