Caso Angela Celentano: “Quella foto è autentica”

La foto non è ritoccata e mostra qualche elemento di compatibilità. Si riaccende la speranza nei genitori della piccola scomparsa 16 anni fa sul Monte Faito.

di Daniela Santoni 8 Novembre 2012 13:15

La foto non è ritoccata e mostra qualche elemento di compatibilità” con quella di Angela ancora bambina. Una frase che fa tornare sul volto dei coniugi Celentano un timido sorriso. Mamma Maria non si è mai rassegnata, da quel pomeriggio sul Monte Faito durante il quale si persero le tracce della sua amata figlia ha sempre creduto che fosse viva. Tanti sciacalli, tante persone senza cuore nel corso di questo periodo di tempo hanno spesso giocato con il dolore di questa famiglia, con falsi annunci di ritrovamento. Ma quella Celeste Ruiz che aveva da qualche tempo stabilito contatti con i Celentano aveva qualcosa di diverso da tutti quelli che si sono fatti sentire in questi sedici anni. E difatti è anche scomparsa quando il caso Celentano, successivamente all’invio dell’ormai celeberrima foto, è tornato alla ribalta.

Alla domanda: “È lei Angela?” mamma Maria non risponde, si limita a sospirare. Un sospiro che racchiude la speranza di un genitore che vuole rivedere la propria figlia e che non ha mai smesso di credere che quel giorno sarebbe arrivato, un sospiro che racchiude però anche una sensazione, una sorta di intuito che solo una mamma può avere.

La foto di Celeste Ruiz è autentica, non è stata ritoccata. È proprio su quella immagine ritraente la ragazza messicana che sostiene di essere Angela Celentano si è concentrato il vertice svoltosi in Procura, a Torre Annunziata. “Hanno detto che c’è qualche elemento di compatibilità – ha spiegato il legale dei Celentano, Luigi Ferrandino – non è una foto ritoccata, questo è certo. È la foto di una persona che esiste. Se sia Angela? Non si sa, è presto per saperlo”. Ci sono altre foto che sono all’attenzione degli investigatori, ha aggiunto Ferrandino, “ma in questo momento non sono rilevanti”. Il fatto che ci siano elementi di compatibilità, ha sottolineato il legale, “sta spingendo gli investigatori ad andare avanti, sono convinti che c’è qualcosa di importante”. Celeste Ruiz è in realtà Angela? Perché avrebbe continuato a lungo a scrivere mail a quella che potrebbe essere sua sorella? Perché ad un certo punto si è fermata? Da sola, quella immagine arrivata dal Messico, non può rappresentare l’elemento determinante della svolta. Nella foto che ritrarrebbe Angela, non sono visibili le orecchie che, in casi di comparazione, sono determinanti. Al momento c’è anche attesa delle risposte che daranno i manager di Facebook in merito alla richiesta di conoscere a chi appartengono i tre profili attraverso i quali la sedicente Angela si è messa in contatto con i Celentano.

Commenti