Berlusconi: “Pdl non piace, meglio Forza Gnocca”

di Gianni Monaco 6 ottobre 2011 15:31

E’ un Berlusconi letteralmente scatenato quello che stamattina ha parlato. Si è scagliato, come sempre, contro i giudici, ha difeso le manovre finanziarie, ha ribadito che ha intenzione di portare avanti la legislatura fino al 2013 e che chiedere le sue dimissioni è operazione perfettamente inutile.

Per il primo ministro è “necessaria una commissione d’inchiesta sui magistrati” perché stiamo assistendo a “uno scandalo”. Scandaloso, ad esempio, per Berlusconi, è che il deputato Alfonso Papa sia in carcere (dopo il via libero clamoroso del parlamento). E scandaloso, secondo il presidente del consiglio, sono anche tutti i processi in cui è coinvolto a vario titolo, da Napoli a Milano, passando per Bari.

Berlusconi ha spiegato che nell’anno e mezzo che ci separa dalle elezioni politiche, il suo obiettivo è fare le riforme e completare il programma proposto ai cittadini nella primavere 2010. Quanto al nuovo partito, il premier ha detto che alla gente il nome del Pdl non piace. La Repubblica ha scritto che Berlusconi potrebbe fondare Forza Silvio, ma lui dice che sarebbe gradito di più Forza Gnocca.

L’opposizione è infuriata per l’espressione usata dal premier. Per Nichi Vendola, in particolare, una battuta del genere è “inaccettabile, irrispettosa, irripetibile” anche perché oggi si celebrano i funerali delle operaie e della studentessa morte a Barletta.

51 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti