Bambina schiavizzata e torturata per 8 anni: arrestata coppia

All’arrivo degli agenti la ragazza, che ora ha 19 anni, pesava solo 40 chili. E' stata usata anche come bestia da soma, ora è ricoverata in ospedale.

di Enzo Mauri 28 Maggio 2012 11:05

Una storia raccapricciante quella che ha visto protagonista una ragazza oggi 19enne tenuta letteralmente in schiavitù e torturata da quando ne aveva 11. La polizia ha arrestato la coppia di aguzzini di origine bosniaca, Milenko e Slavojka Marinkovic, mentre la ragazza è stata liberata lo scorso 17 maggio nella borgata Karavalsi vicino Tuzla in Bosnia, ma la notizia è stata diffusa dalla tv bosniaca solo in queste ore. All’arrivo degli agenti la ragazza che pesava solo 40 chili si trovava in una foresta nei pressi della cittadina di Kalesija, ora è ricoverata in un centro specializzato a causa delle sue pessime condizioni fisiche e psichiche.


Secondo il portavoce della polizia Admir Arnautovic, la coppia di bosniaci ha segregato e torturato la ragazza impedendole qualsiasi rapporto con il mondo esterno, la madre e i vicini erano perfettamente a conoscenza della vicenda ma non hanno mai fatto nulla per denunciarla.

Pare inoltre che la madre sia arrivata in Bosnia con la ragazzina quando aveva 11 anni facendole concludere un matrimonio in bianco con Milenko Marinkovic, per permettere all’uomo di ottenere un permesso di soggiorno in Germania. Non è chiaro se la ragazza abbia subito violenza sessuale, ma secondo il racconto di uno dei vicini Sead Makalic che alla fine ha deciso di denunciare i soprusi, la ragazza veniva usata anche come bestia da soma, costretta a trascinare il carretto con a bordo i Marinkovic e i loro amici.  La madre della vittima, identificata solo con il nome Kristina, avrebbe vissuto tra la Bosnia e la Germania durante questi anni.

Commenti