Anziano perde 13.000$ donando dei vestiti: i risparmi di una vita per il cancro della moglie

Un uomo di 80 anni ha perso i risparmi di una vita, 13.000 dollari, donando un completo per fare carità. La somma era destinata alle spese mediche per il cancro della moglie.

di Flavio Li Volsi 30 Novembre 2011 23:11

È in atto una vera e propria caccia, dopo che un uomo anziano ha donato ben più del dovuto ad un Charity Shop – ovvero un negozio in cui si vendono abiti che la gente ha deciso di donare – nell’Illinois.

Gli impiegati della Goodwill, in seguito all’accaduto, stanno perlustrando i magazzini nell’Iowa tra tutte le pile di vestiti. Il motivo è presto detto: il signore 80enne ha consegnato accidentalmente, insieme ad un completo, i risparmi di una vita che ammontano a ben 13.000 dollari. Non ritrovare la somma sarebbe una vera disgrazia per l’uomo, che l’avrebbe destinata alle spese mediche che servono per il cancro della moglie. Lo conferma la vice presidentessa del marketing Dana Engelberg: “Sono i suoi risparmi di una vita ed è attualmente in una situazione difficile”. Ha poi aggiunto che il completo, color grigio, è stato donato in un negozio a Moline, nell’Illinois, e può essere stato venduto direttamente dal negozio o essere stato spedito, insieme ad altri vestiti, in un altro magazzino.

Intanto il centralino del negozio di Moline squilla in continuazione, ciò a causa delle numerosissime chiamate di gente che, venuta a conoscenza della disgrazia, offre il proprio aiuto. Sempre la Engelberg fa sapere che “è estremamente commovente il numero di persone che stanno offrendo il loro apporto. Il telefono al negozio di Moline squilla praticamente senza sosta con persone che chiamano per questo caso, ho ricevuto anche mails da luoghi lontani come la Germania”. Ma l’anziana coppia, fa sapere la Engelberg, sta declinando ogni proposta d’aiuto ed ha richiesto di non essere identificata. La figlia dell’uomo ha fatto sapere, tramite WQAD-TV, che la famiglia è veramente grata con tutte le persone che si stanno offrendo volontarie per aiutarla in questa situazione. “Siamo sommersi da dimostrazioni di generosità da ogni parte del mondo. Il desiderio di mio padre, però, è di declinare rispettosamente qualunque donazione di ogni tipo. Vorrebbe soltanto che il destinatario della somma donata per sbaglio la restituisse”.

La Engelberg ha fatto sapere che la famiglia offrirà 1.000 dollari per l’eventuale restituzione della somma che, in questo caso più che mai, sarebbe appropriata.

Tags: cancro
Commenti