Stuprano una 17enne ritardata, il video fa il giro del web

La terribile aggressione si innesta sullo sfondo dell'elevatissimo tasso di criminalità che affligge il Sudafrica.

di Simona Vitale 20 aprile 2012 11:42

Sette giovani sono comparsi in un tribunale del Sud Africa a causa di un video, divenuto virale, che mostra la banda mentre violenta una ragazza adolescente mentalmente disturbata. I sette sospetti, di età compresa tra 14 e 20 anni, sono stati sottoposti ieri a custodia cautelare, dopo che in tutto il Paese si grida ora allo scandalo e all’orrore.

Il gruppo è stato arrestato quando un nauseante video della durata di 10 minuti e 33 secondi, postato da un 17enne di cui non si conosce il nome, è iniziato a diventare virale nelle scuole e nelle comunità vicino Johannesburg. I sette indagati accusati di aver stuprato la giovane risponderanno dinanzi alla Corte regionale di Roodepoort. La polizia ritiene che la vittima sia stata rapita dalla sua casa nella cittadina di Soweto il 21 marzo, per essere poi violentata dal gruppo che ha ripreso l’aggressione sessuale con un telefono cellulare. La ragazza, che ha le capacità mentali di una bambina di 5 anni, è scomparsa per 3 settimane prima di essere poi ritrovata mercoledì. Da allora pare che migliaia di persone abbiano visto il video su internet o su telefoni cellulari.

Sembra che anche un ottavo uomo debba comparire oggi in tribunale. La polizia ed i Pubblici Ministeri hanno messo in guardia sul fatto che chiunque venisse trovato in possesso del filmato sullo stupro potrebbe affrontare serie accuse penali. Il portavoce del National Prosecuting Authority  Mthunzi Mhaga ha detto: “Se qualcuno viene sorpreso con quel video, e decide di pubblicarlo su Facebook, sappia che sta commettendo un reato e potrà essere perseguito per pornografia infantile”.

La sconvolgente aggressione ha scatenato un’ondata di rabbia e di coscienza in tutto il Sud Africa, dove un portavoce del governo ha descritto l’episodio  come “barbaro”. Ieri i membri femminili dell’African National Congress hanno messo in atto una protesta davanti alla Roodepoort Magistrates’ Court di Johannesburg dove i sette sospetti sono stati portati per un’udienza che non si è svolta in pubblico. Tantissime le persone del luogo che hanno mostrato  la loro rabbia per il gruppo di uomini, che apparentemente non ha fatto alcun tentativo di nascondere i propri volti nel video dell’aggressione.

Il quotidiano Sowetan Sud Africa ha riferito che il gruppo è accusato di stupro, violenza sessuale, rapporti sessuali con un minore allo scopo di creare pornografia infantile, commissione di un atto sessuale in presenza di un adulto e creazione e distribuzione di pornografia infantile. Il Sudafrica ha uno dei più alti tassi di criminalità al mondo, ma ha visto una diminuzione del tasso di omicidi negli ultimi anni.

Tuttavia, le cifre ufficiali sulla criminalità mostrano che ci sono stati un totale di 56,272 stupri denunciati nel paese lo scorso anno. L’enorme numero è pari a una media di 154 stupri al giorno. La vittima dello stupro è oggi accudita da assistenti sociali e dovrà essere sottoposta ad un esame fisico e mentale da parte dei medici nel corso delle prossime ore.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti