I popcorn contengono più antiossidanti di frutta e verdura

Secondo lo studio del dottor Joe Vinson il popcorn dunque può rappresentare la merenda perfetta. Vediamo perché.

di Simona Vitale 26 marzo 2012 18:38

Buone notizie per tutti gli amanti dei popcorn, da tempo fedeli compagni di sgranocchiate al cinema o davanti alla tv. Secondo uno studio presentato al Meeting dell’American Chemical Society, in corso a San Diego, questo snack, da sempre etichetatto come ingrassante, e soprattutto nocivo, sarebbe ricco di polifenoli, dalle sostanze dal potere fortemente antiossidante, addirittura in quantità superiore rispetto a frutta e verdura.

I polifenoli sono sostanze antiossidanti che, in quanto tali, sono in grado di agire beneficamente sull’organismo riducendo il rischio di malattie anche gravi e aiutando l’organismo a mantenersi per così dire più giovane. Il dottor Joe Vinson, dunque ci dà una bella notizia ed è noto ai più  per i suoi studi sugli effetti benefici di alcuni cibi tradizionalmente etichettati come ingrassanti quali: il cioccolato, le noci ed altri cibi ancora. I ricercatori hanno scoperto che la maggiore concentrazione di fibre e polifenoli nei popcorn si trova nella pellicina del guscio. “Questi gusci  meritano più rispetto. Sono delle pepite d’oro nutrizionali. Il popcorn può rappresentare la merenda perfetta. Si tratta del solo snack che è 100% grano integrale non trasformato. Tutti gli altri cereali vengono elaborati e diluiti con altri ingredienti, e sebbene cereali siano chiamati “integrale”, ciò significa semplicemente che oltre il 51% del peso del prodotto è integrale. Una porzione di popcorn fornirà più del 70% dell’assunzione giornaliera di grano integrale. La persona media riceve in media solo la metà circa di una porzione di cereali integrali al giorno, e i popcorn potrebbero colmare questa lacuna in un modo molto piacevole” ha dichiarato il dottor Winson.

L’unico intoppo di questo cibo apparentemente perfetto starebbe nella cottura. La cottura ideale, infatti, è quella a vapore che non prevede l’aggiunta di grassi, come olio o burro. Da evitare sarebbero anche il sale o lo zucchero. Altrimenti il popcorn rischierebbe di diventare un coacervo micidiale di calorie e grassi. Il tutto, inoltre, senza pensare però di poter sostituire i bianchi popcorn con la frutta e la verdura. Una dieta equilibrata prevede l’assunzione di tutti gli alimenti, in particolare di quelli ricchi di vitamine e sali minerali.

Oltre 700 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: studio · usa
Commenti