Addio pillola femminile, il nuovo contraccettivo senza ormoni ed effetti collaterali

Il nuovo prodotto messo a punto dai ricercatori svedesi si basa sull’uso del chitosano di origine naturale

di fabiana 30 marzo 2018 14:00
pillola contraccettiva

Un contraccettivo senza ormoni e senza fastidiosi effetti collaterali: rischia seriamente di mandare in pensione la vecchia pillola, il nuovo miracoloso contraccettivo femminile che arriva dalla Svezia e che è stato messo a punto dai ricercatori del Kth Royal Institute of Technology di Stoccolma, in Svezia.

Otteniamo un contraccettivo che non si basa sugli ormoni e che non ha effetti collaterali. 

Questa la promessa di Thomas Crouzer, ricercatore dell’Istituto svedese che conferma di aver individuato un nuovo contraccettivo femminile che non si basa sull’uso degli ormoni, ma su una sostanza naturale che viene dai crostacei: si tratta del chitosano, una sostanza prodotta dai gusci esterni dei granchi, dei gamberi e delle aragoste. 

I ricercatori hanno scoperto che il chiosano riuscirebbe ad agire a livello della cervice agendo direttamente sulla mucosa che è presente nell’utero e che da dura, si allenta naturalmente durante l’ovulazione per consentire allo sperma di penetrare e fecondare le uova. Ma il polimero contenente nei gusci dei crostacei potrebbe impedire proprio questo meccanismo alla base del nuovo prodotto contraccettivo.

Il nuovo contraccettivo, che presto potrebbe diventare realtà, sarebbe somministrato come una piccola capsula vaginale che andrebbe poi a dissolversi

nell’organismo diventando efficace anche nell’arco di pochi minuti come riporta la rivista Biomacromolecules. Si tratterebbe di un prodotto totalmente a base di materiale biologico al 100%: il nuovo contraccettivo non produrrebbe neppure nuovi effetti collaterali indesiderati perché non agirebbe sull’ovulazione, ma andrebbe a modificare concretamente solo lo strato di muco superficiale. Oltre ad essere utilizzato per la contraccezione mandando in pensione la pillola e il cerotto, potrebbe essere utile anche per poter trattare ulcere o malattie infiammatorie dell’intestino.

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti