5 bambini cattivi che hanno ucciso qualcuno

Questi ragazzi, tutti minorenni, si sono resi autori di terribili e agghiaccianti delitti. Scopriamoli insieme.

di Simona Vitale 27 febbraio 2014 9:00

Non tutti i bambini, o ragazzini, sono sinonimo di bontà, allegria e vivacità. Al mondo esistono anche dei bambini semplicemente cattivi. Scopriamo insieme alcune delle loro storie grazie a Oddee.com.

1. La bambina di 11 anni che ha ucciso la sua compagna di classe che l’ha chiamata “santarellina”

Bambina assassina 11 anni

Il 1 ° giugno del 2004, una studentessa di 11 anni, ha assassinato la 12enne compagna di classe Satomi Mitarai, in una classe vuota durante il pranzo in una scuola elementare in Giappone. Nel corso dell’aggressione la ragazzina ha tagliato la gola e le braccia di Mitarai con un coltello multiuso. Ha poi lasciato il corpo di Mitarai sulla scena del delitto ed è tornata in classe con i suoi vestiti coperti di sangue. Il suo insegnante ha trovato il corpo e ha chiamato la polizia. Dopo essere stata presa in custodia, la ragazzina ha confessato il delitto, dicendo di aver litigato con Mitarai a causa di messaggi lasciati su internet. Ha affermato che Mitarai l’ha calunniata commentando sul suo peso e chiamandola “santarellina.” Il settembre 2004, il Tribunale giapponese ha stabilito di istituzionalizzarla in un istituto di correzione minorile correzionale per quattro anni. (*) Il nome reale della ragazzina non è stato rilasciato alla stampa, come da procedure legali giapponesi che vietano l’identificazione dei delinquenti minorenni.

2. La ragazza che ha ucciso la sua famiglia perché non approvava il suo fidanzato

Jasmine Richards

Il 22 aprile 2006, quando Jasmine Richards aveva solo 12 anni, lei e il suo fidanzato hanno ucciso i suoi genitori e il fratello minore nella loro casa a Medicine Hat, Alberta, Canada. I genitori di Jasmine non approvavano la sua relazione con il 23enne Jeremy Steinke. Steinke ha fatto irruzione nella casa dei Richards e ha ucciso la madre e il padre di Jasmine. Poi lei gli ha ordinato di pugnalare il suo fratellino. Ha accoltellato il ragazzo una volta prima di tagliargli la gola. Il 9 luglio 2007, Jasmine Richards è stata giudicata colpevole di tre capi di imputazione per omicidio di primo grado. È stata condannata alla pena massima di dieci anni. Steinke stato condannato a tre ergastoli per ciascuno dei tre capi di omicidio di primo grado. Egli potrà beneficiare di libertà vigilata dopo che avrà scontato 25 anni.

3. Il ragazzino di 13 anni che ha ucciso il fratellino di 2 anni

Christian Fernandez

Purtroppo per Cristian Fernandez, la sua vita è stata segnata dalla violenza e dall’abbandono. Quando aveva appena due anni di età, Cristian è stato trovato nudo e sporco, vagando una strada del sud della Florida, mentre la sua madre 14enne era introvabile. Il suo concepimento ha portato a una condanna violenza sessuale nei confronti di suo padre. La vita di Cristian peggiorato da lì. E’ stato violentato da un cugino e picchiato dal patrigno, che si è suicidato prima dell’arrivo della polizia per indagare. Nel 2011, a 13 anni, Cristian è stato accusato di omicidio di primo grado dopo la morte del fratellino di 2 anni. E’ stato anche accusato di abusi sessuali su un fratellastro di 5 anni. Nel mese di agosto 2013 Cristian ha raggiunto un patteggiamento con i procuratori e è stato condannato per omicidio colposo (le accuse di violenza sessuale sono state ritirate). Rimarrà in una struttura per minori fino al compimento dei 19 anni.

4. I fratellini che hanno ucciso il padre perché non volevano essere puniti per la loro fuga da casa

Fratelli

Il 26 novembre del 2001, i vigili del fuoco correvano per le tranquille strade di Cantonment, una piccola comunità situata a circa 10 km a nord di Pensacola. Quando sono arrivati in casa, hanno sfondato la porta e sono andati a spegnere il fuoco e alla ricerca di sopravvissuti. In una delle stanze hanno scoperto un uomo seduto sul divano, morto. I vigili del fuoco hanno assunto che fosse rimasto vittima del fuoco, ma dopo un ulteriore esame era chiaro che era probabilmente morto per un forte trauma. Il suo cranio era incrinato aperto e la metà del suo viso era stata fracassata. La vittima, di 40 anni, Terry King, è stato assassinato dai suoi stessi figli, Alex, 12, e Derek, 13. Derek aspettò che suo padre si addormentasse, per poi colpirlo 10 volte sulla testa e sul viso con una mazza da baseball in alluminio. I ragazzi poi hanno dato fuoco alla casa per cercare di nascondere il crimine. Mentre Terry era un padre amorevole e gentile, era noto anche per essere severo. Quando i ragazzi sono stati interrogati dopo l’omicidio, hanno detto che non erano fisicamente abusati, ma che Terry li avesse fatti sedere in una stanza, mentre lui li fissava per lunghi periodi di tempo. Entrambi i ragazzi pensano che questa sia mentalmente abusivo. Hanno anche affermato di aver ucciso Terry, perché non volevano essere puniti per la loro fuga da casa. Entrambi i ragazzi sono stati accusati di omicidio e collocati in un centro di detenzione minorile. Alex è stato rilasciato nel mese di aprile 2008 e Derek è stato rilasciato nel marzo 2009.

5. La ragazza inglese di 11 anni che ha ucciso due bambini

Mary Bell

Nel maggio 1968, Mary Bell ha strangolato il bambino di 4 anni Martin Brown in una casa abbandonata di Scotswood, un sobborgo di Newcastle, in Inghilterra. Nel luglio dello stesso anno, Mary Bell ha strangolato e mutilato Brian Howe, 3 anni, con una sua amica. In tribunale, uno psichiatra ha detto alla corte che Mary aveva un disturbo psicopatico che aveva bisogno di essere curato. Tuttavia, un ispettore capo detective che ha interrogato Mary ha trovato il suo essere “molto furbo e insidioso.”

L’amica Norma è stata assolta, mentre Mary Bell è stata condannata per omicidio colposo per motivi di responsabilità diminuita. Dal suo rilascio dalla prigione nel 1980, l’identità di Mary è stata protetta da un ordine del tribunale, che è stato estesoper proteggere l’identità della figlia, nata il 25 Maggio 1984.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti