Vigile ucciso a Milano, preso il presunto assassino

Gioico Jovanovic, 24 anni: sarebbe un nomade con passaporto tedesco il killer di Niccolò Savarino. Il giovane è stato catturato in Ungheria. Per gli inquirenti progettava di rifugiarsi in Sudamerica.

di Gianni Monaco 15 Gennaio 2012 18:04

Probabile svolta nel caso del vigile urbano travolto e ucciso dall’autista di un Suv a Milano, lo scorso 12 gennaio. A commettere l’omicidio potrebbe essere stato un truffatore abituato a fornire sempre diverse identità e con una larga rete di appoggi. Si tratta di Goico Jovanovic, 24 anni. Il nomade ha il passaporto tedesco ed è stato appena arrestato in Ungheria. L’accusa è quella di avere guidato il Suv che tre giorni fa ha investito e ucciso nel capoluogo lombardo il 42enne Niccolò Savarino (nella foto).

Il giovane era stato molto abile a sfuggire alla cattura nelle ore immediatamente successive al delitto. Voleva fare perdere completamente le proprie tracce. Per questo si è recato in Ungheria, nella località di Kelebia, dove è stato catturato. Ma quella magiara sarebbe stata probabilmente solo una tappa intermedia. Per la polizia ungherese e quella italiana, Jovanovic progettava di andare prima in Serbia e poi in Sudamerica.

Il giovane risiedeva a Busto Arsizio (Varese), ma secondo gli inquirenti si recava spesso a Milano, dove frequentava truffatori seriali.  Jovanovic, in passato, ha anche commesso reati contro il patrimonio.

Commenti