Tennis, Zverev mette ko Djokovic

Il 20enne tedesco conquista il suo primo Master 1000 e liquida il servo in 80 minuti.

di fabiana 21 Maggio 2017 18:30

Colpo di scena a Roma: Alexander Zverev conquista per la prima volta gli Internazionali di Roma.

In soli 81 minuti, il giovane tedesco, 20 anni, ruba lo scettro a Novak Djokovic che a Roma ha regnato incontrastato per quattro anni e lo liquida con un secco 6-4 6-3. Per il serbo, che sembra non essere mai entrato realmente in partita, sembra che non ci sia nulla da fare: il giovane Zverev sembra essere essere perfetto e gioca un match senza sbagli senza lasciare spazio alcuno all’avversario. 

La prima vittoria in un Masters 1000 lo fa balzare alla decima posizione del ranking mondiale diventando il più giovane a entrare in top ten dai tempi di Del Potro nel 2008: è il primo giocatore nato negli anni Novanta a vincere un Master 1000.

Nel primo set Zverev riesce a fare subito un break all’avversario: un vantaggio che riesce a mantenere chiudendo con il punteggio di 6-4 in 35 minuti il primo set e senza concedere nessuna palla break all’avversario con cinque determinanti ace nei turni di battuta.

Il serbo è costretto ad inseguire per tutto il secondo set: tiene i suoi turni di battuta, ma  nel terzo game Sascha sfrutta l’occasione e conquista una palla break. Riesce poi a mantenere con estrema facilità i successivi turni di battuta. Con un doppio fallo Nole concede il match point sfruttato subito da Zverev che diventa il nuovo re di Roma.

E intanto Djokovic si affida ad Andre Agassi sperando in qualcosa di meglio nell’imminente Roland Garros.

Commenti