Shock a Firenze: uomo fa strage di senegalesi e si uccide

Ha ucciso due venditori ambulanti senegalesi, ferendone altri tre. Dopo la strage il cinquantenne Gianluca Casseri si è tolto la vita con un colpo alla tempia.

di Daniela Caruso 13 Dicembre 2011 17:43

Ha ucciso due persone e ferite altre due, poi si è tolto la vita. Un uomo ha sparato a tre venditori ambulanti senegalesi: due sono morti subito, mentre il terzo lotta tra la vita e la morte all’Ospedale di Careggi. Dopo tale carneficina, l’uomo si stava allontanando, ma un edicolante di zona ha cercato di fermarlo per evitare altre vittime, ma lui ha iniziato a minacciarlo con la pistola. Dopo aver ucciso già due persone, il folle si è diretto dapprima Piazza Dalmazia, dove ha ucciso due senegalesi, poi si è spostato al mercato di San Lorenzo, mettendo in atto un ulteriore sparatoria, dove altri due senegalesi sono rimasti feriti.

La Polizia è riuscita a circondare l’uomo, il quale, però, si è suicidato con un colpo di pistola. Gianluca Casseri, queste le generalità del responsabile di questa inspiegabile strage, secondo Repubblica Firenze e il Corriere Fiorentino, è un italiano di 50 anni, il quale apparterrebbe a gruppi di estrema destra. L’uomo avrebbe collaborato anche per il sito di Casapound. Il movimento avrebbe già cancellato diversi articoli pubblicati da Casseri e ha già preso le distanze dall’uomo, che considera ‘simpatizzante’, ma al quale non ha chiesto “la patente di sanità mentale“. Un gruppo di duecento senegalesi si è diretto verso la Prefettura, per manifestare contro quanto è accaduto.

Commenti