Virus SARS, nuovo ceppo identificato in Gran Bretagna

Oms conferma la presenza di un nuovo virus del ceppo della Sars: affetto un uomo di 49 anni.

di Roberta Mazzacane 24 Settembre 2012 13:36

L’Oms (organizzazione mondiale della sanità) attraverso il suo “sistema di allerta e risposta globale”, ha diffuso ufficialmente la notizia che è di nuovo allerta Sars, il terribile virus che nel 2002 provocò la morte di 800 persone nel mondo.

Infatti, gli esami clinici condotti su un uomo di 49 anni, purtroppo confermano l’esistenza di un nuovo coronavirus, su cui l’Oms sta lavorando per raccogliere il maggior numero di informazioni possibili, così da informare le popolazioni su quali potrebbero essere le possibili implicazioni “sulla salute pubblica”, come si legge nel comunicato stampa ufficiale.

 
Il nuovo virus è stato identificato su un uomo di 49 anni, che ha soggiornato in Arabia Saudita, e che risulta infettato da un nuovo virus del ceppo della Sars. Era ormai stata debellata la Sindrome Acuta Respiratoria Severa, cioè una forma aggressiva e atipica di polmonite.

Ma il paziente affetto dai sintomi tipici di un’infezione respiratoria acuta, quasi subito è stato ricoverato in un reparto di terapia intensiva a Doha e dopo la visita del 3 settembre è stato trasferito in Gran Bretagna, dove è stato individuato il nuovo virus.

La Sars fece la sua prima comparsa in Cina, in provincia del Guangdong, nel 2002 e fu il medico italiano Carlo Urbani ad identificarlo in Vietnam nel 2003. Il medico stesso poi è deceduto per questa terribile malattia, che tra il 2002 e il 2003 ha provocato circa 800 vittime nel mondo.

Tags: salute · virus
Commenti