Roma, prof pusher arrestata nel giorno del suo compleanno: il video

Un'insospettabile e stimata signora di 46 anni, originaria della provincia di Foggia, ma residente a Roma, dove svolge la professione di insegnante, è stata arrestata nel giorno del suo compleanno per detenzione ai fini di spaccio. La donna pensava inizialmente ad uno scherzo. Arrestati anche i vicini di casa dell'insegnante e altre due persone, per quella che è stata una vera e propria maxi-operazione anti-droga.

di Simona Vitale 21 Dicembre 2011 17:09

Deve aver pensato probabilmente ad uno scherzo, preparatole nel giorno del suo compleanno, quando B.M. 46 anni, originaria della provincia di Foggia, si è vista arrivare a casa quella che lei pensava fossero dei “falsi poliziotti”, chiamando addirittura il 113 e invocando l’intervento della Questura per chiedere il loro allontanamento. Quando la signora ha capito che i poliziotti erano veri e le hanno esibito un regolare mandato di perquisizione per la sua casa, la donna, una stimata e insospettabile insegnante, è stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio. Nel suo appartamento in Via degli Olivi a Roma, gli agenti hanno trovato, nascosti tra i libri sugli scaffali ben 116 grammi di hashish, suddivisi in dosi, 220 euro in contanti e dei fogli, riconducibili alla sua attività di spacciatrice. Inoltre in un tubetto, tipico contenitore di medicinali, sono stati ritrovati diversi semi di marijuana e diversi cellulari, come si evince dal seguente video:

Roma, prof pusher arrestata nel giorno del suo compleanno: il video

Fermati anche i vicini di casa della donna, che stavano rientrando. Si tratta di una giovane coppia di 25 e 23 anni: P. C. di Messina, e P. L. della provincia di Nuoro. Grazie all’ausilio di un cane poliziotto, nell’appartamento dei due sono stati rinvenuti 200 grammi di hashish, diverse dosi di MD, una droga artificiale che provoca effetti allucinogeni, due bilancini, materiale per confezionamento, 32 pastiglie di ecstasy e 315 euro in contanti, probabile introito dell’attività di spaccio. Senza contare il ritrovamento dell’attrezzatura idonea a costruire una serra per coltivare piante di marijuana. Queste sono solo due delle persone arrestate nel corso di un’operazione anti-droga condotta dagli agenti delle volanti della Questura di Roma, a cui si sono poi aggiunti anche gli agenti del Commissariato Casilino, del reparto prevenzione crimine, delle unità cinofile e della scientifica. Gli altri 3 arrestati sono: B. F., 41enne di Cerignola, che nascondeva la droga all’interno della sua scrivania. In uno scatolo di cartone sono stati trovati circa 100 grammi di hashish e 740 euro in contanti. In via Torrenova, invece sono stati individuati una donna albanese di 21 anni e il suo convivente di 36 anni. La donna conservava la droga nella bottiglia dello shampoo. La giovane è stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio, l’uomo è stato denunciato a piede libero. Oltre 360 le persone identificate nel corso della maxi-operazione.

Commenti