Roma, domenica blocco del traffico

Non è la solita e nebbiosa Milano a necessitare del blocco della circolazione per tutte le auto che non fanno parte della fascia verde Euro 4, ma Roma, in cui i rilevamenti fanno preoccupare per la saluta dei suoi cittadini.

di Vincenzo Avagnale 17 Novembre 2011 15:40

Il blocco della circolazione delle auto è una misura che nasce negli anni sessanta, ossia quando il problema dell’inquinamento veniva appena sfiorato e si credeva che bloccando la circolazione dei veicoli per un certo numero di giorni al mese si potesse dare il tempo all’aria sopra le città di rigenerarsi e quindi risolvere il problema sanitario derivante dall’eccessiva presenza delle cosi dette “polveri sottili“.

Questa misura non ha poi fatto riscontrare i risultati sperati e si ci è quindi resi conto, dopo molti anni di proteste degli ambientalisti e l’insorgere di problematiche come quella del buco nell’ozono, che non era possibile migliorare la situazione senza motori meno inquinanti e politiche industriali ben precise.

L’attuale crisi economica è stata da questo punto di vista un’ottima occasione e molti stati, con la scusa di far ridecollare il mercato delle automobili, hanno premiato in particolare chi ha effettuato scelte ecologiche ed eco-compatibili, con motori a benzina o diesel più puliti oppure con le tecnologie ibride, cioè che usano sia benzina che gas o sia benzina che elettricità.

Il Campidoglio ha però comunque optato per un blocco del traffico per domenica prossima, dalle 8,30 alle 17,30, con un blocco completo per i veicoli privati all’interno della così detta “fascia verde“, che in realtà comprende praticamente tutta Roma. La decisione è nata dal dato allarmante che ha visto i livelli degli agenti inquinanti salire per sei giorni di fila oltre i limiti prefissati.

Succede quindi per la prima volta da quando è sindaco Gianni Alemanno che la città vada a piedi, ma per chi si deve spostare comunque sono stati previsti dei potenziamenti delle linee di ben 86 autobus. La scelta della domenica inoltre non è casuale, in quanto così si eviterà di colpire la grande massa di persone che deve giungere ogni inizio settimana per il lavoro dal di fuori della capitale e si incentiverà la popolazione a piacevoli passeggiate a piedi oppure in bicicletta.

Tags: roma · traffico
Commenti