Ringiovanimento cellulare, oggi è una realtà

Le scoperte scientifiche in ambito medico e biologico ci allungano la vita curando patologie e rallentando la vecchia. In Francia la scoperta di come ringiovanire cellule di 100 anni fino ad essere come quelle degli embrioni umani.

di Vincenzo Avagnale 2 Novembre 2011 16:50

Il ringiovanimento delle cellule sarebbe la via più breve per vivere più a lungo ed addirittura per essere eternamente giovani, ma non è affatto una cosa facile e gli scienziati hanno sempre ammesso di essere molto lontani da simili risultati. Le cellule staminali sono parse un ottimo veicolo per raggiungere scopi di rigenerazione, per via delle loro caratteristiche eccezionali che permettono di “trasformarsi” in qualsiasi cellula più specializzata sostituendola e rigenerando qualsiasi tessuto. Adesso però si è fatto un ulteriore passo in avanti, cellule di ultra novantenni sono state trasformate in cellule del tutto indistinguibili da quelle embrionali!

La scoperta arriva dai ricercatori francesi, che l’hanno pubblicata su Genes and Development, ed apre una nuova strada per la medicina degenerativa. Jean Marc Lemaitre, dell’Intitute of Functional Genomics dell’Università di Montpellier ha spiegato: “con questa scoperta abbiamo due ricadute importanti è un grosso passo in avanti per la medicina rigenerativa, inoltre permette di avere nuovi dettagli sull’invecchiamento e su come correggere i suoi aspetti patologici. Tutti i marker dell’invecchiamento sono stati cancellati dalle cellule originali, e dopo la riprogrammazione sono state in grado di dar vita a cellule nuove con diverse funzioni“.

Rispetto al processo noto già dal 2007 di riprogrammazione delle cellule epiteliali per ottenere staminali pluripotenti (cioè che dopo alcune replicazioni si esauriscono) c’è che con il nuovo sistema scoperto dai francesi si ottengono vere e proprie cellule staminali embrionali, che quindi possono essere riprodotte senza sosta.

Per raggiungere questo eccezionale risultato i ricercatori di Montpellier hanno aggiunto un cocktail di quattro geni, normalmente in uso per processi differenti, ma il risultato ha permesso di convertire con successo le cellule prelevate a soggetti fra i 74 ed i 101 anni. Insomma, niente male. Forse per altri risultati fantascientifici dovremo aspettare meno di quanto immaginiamo, ma intanto abbiamo raggiunto già degli ottimi risultati verso l’eterna gioventù!

Commenti