Pubblica commento razzista contro Obama su Facebook, licenziata

Oltre ad essere rimossa dal proprio posto di lavoro, Denise Helms, 22 anni, si è vista anche disattivare il proprio account del celebre social network.

di Simona Vitale 12 novembre 2012 10:57

Un commento su Facebook può costare davvero caro. Soprattutto se il commento in questione è un’offesa che riguarda il colore della pelle e, a maggior ragione, se la vittima designata è il neo-rieletto Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama. Siamo a Turlock, in California, e la storia in questione va a smentire tutti coloro che pensano che scrivere delle frasi su un social network come Facebook possa essere paragonato a delle “innocenti” chiacchiere fatte a voce. Il punto è che una frase o un commento postato su Facebook può diventare virale e dividere l’opinione pubblica di un intero Paese, quasi al pari di una dichiarazione ufficiale.

Evidentemente di tendenza repubblicana, la 22enne Denise, il giorno dell’Election Day, ha ben pensato di scrivere sul social network: “Altri quattro anni di presidenza di questo n…., a meno che non venga assassinato prima del termine”. Immediate sono state le conseguenze. Il commento postato da Denise Helms, infatti, è diventato virale, le è costato il posto di lavoro ed è ora sotto l’occhio dell’Intelligence, chiamata a non sottovalutare nessuna minaccia rivolta al Presidente USA.

Il post della giovane ha, però, soprattutto scatenato la rabbia del suo ex datore di lavoro Chris Kegle della gelateria Cold Stone Creamery e per il quale la scritta è stata semplicemente disgustosa. All’indomani della pubblicazione del post, infatti, la giovane si è immediatamente trovata contro una ventina di altri  impiegati del tutto adirati, nella gelateria nella quale lavorava da circa un anno.

L’account Facebook della giovane è stato immediatamente disattivato: “È la mia opinione e viviamo in un Paese che tutela la libertà d’espressione”, ha dichiarato ai media di non essere affatto razzista e, a sostegno del suo apparente pensiero, ha anche aggiunto di avere amici di ogni nazionalità. In un’intervista concessa a Fox40, la giovane ha precisato che con le sue parole non intendeva affatto manifestare la volontà di voler uccidere Obama, ma che in fondo non le importerebbe molto se il Presidente venisse a mancare.

34 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti