Austria, 23enne denuncia Facebook: “Ha ben 1200 pagine di miei dati registrati”

di Simona Vitale 29 Settembre 2011 20:35

Che internet, ed in particolare i social network come Facebook, lasciassero sparse in rete le nostre tracce  lo sapevamo tutti.

Ma c’è di peggio. Un ragazzo austriaco di 23 anni ha fatto una scoperta davvero impressionante. Ovvero, è venuto a conoscenza del fatto  che Facebook tiene registrate ben 1200 pagine formato A4 di suoi dati.

Il ragazzo ha chiesto al social network di poter visionare i suoi dati per una ricerca. Dati che gli son stati inviati tramite CD. Ebbene tre anni di “vita” sul sito interamente registrati, perchè Facebook non cancella nulla.

Max Schrems, questo il nome del ragazzo tedesco, ha raccontato la sua scoperta al tabloid tedesco Bild. Nulla era stato cancellato: conversazioni in chat, notizie, commenti sulla bacheca, dati del profilo.

Tutti hanno diritto ad ottenere una copia dei propri dati registrati. “Siate insistenti e non mollate, perchè il diritto è dalla vostra parte” questo è il consiglio di Max per tutti gli internauti.

Le attività di Facebook in Europa sono gestite da una filiale irlandese  e tutti coloro che hanno un profilo hanno il diritto di essere tutelati secondo le leggi vigenti in Europa e in Irlanda.

Max ha presentato ben 22 denunce contro Facebook al garante dei dati personali. Non ha intenzione di chiudere il suo profilo ma vuole chiedere, con il suo gesto, maggiore trasparenza per tutti gli utenti del social network.

Commenti