Parroco brucia la foto di Benedetto XVI durante la messa

Responsabile del gesto è Don Andrea Maggi, di Castel Vittorio (Imperia). Infuriati i fedeli che hanno abbandonato la funzione religiosa.

di Simona Vitale 3 marzo 2013 20:42

Castel Vittorio, paesino in provincia di Imperia, è un paesino in provincia di Imperia, sotto shock a causa del gesto eretico di Don Andrea Maggi, parroco di 68 anni che, nel corso della Messa, dopo il Vangelo, ha afferrato una foto di Sua Santità Benedetto XVI (ora Papa emerito in seguito alle sue dimissioni) e le ha dato fuoco dinanzi agli increduli fedeli.

Una cinquantina erano le persone presenti, tra cui diverse donne e bambini. Come ha ricostruito il Sindaco Gian Stefano Orengo, presente alla messa, Don Andrea Maggi ha mostrato la foto di Benedetto XVI asserendo: “Questo un non è un pastore, non è un Papa, ha abbandonato“, prima di bruciarla. Subito dopo tanti sono stati i fedeli che hanno abbandonato la chiesa e hanno atteso fuori il parroco per protestare e mostrare il loro dissenso. Anche il primo cittadino ha annunciato che domattina sarà inoltrata alla Curia una protesta ufficiale affinché siano presi provvedimenti urgenti nei confronti del religioso.

Nel frattempo, S.E. monsignor Alberto Maria Careggio, Vescovo della diocesi di Ventimiglia-Sanremo, ha dichiarato, una volta appresa la notizia:

Ho appreso con dolore la notizia del gesto di Don Andrea Maggi, che durante la Celebrazione dell’Eucaristia domenicale ha bruciato l’immagine di Benedetto XVI provocando sconcerto tra i fedeli presenti, che in molti hanno abbandonato l’aula della chiesa. Questa azione è esecrabile ed ha recato un grave danno e turbamento della comunione ecclesiale.

19 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti