Napoli, studentessa trovata morta al Politecnico

La ragazza, precipitata nel cortile dell'Università Federico II, è stata trasportata all'ospedale San Paolo ma per lei non c'era ormai alcuna speranza.

di Stefania Calabrese 5 Febbraio 2013 13:19

Omicidio o suicidio? Al momento non si esclude alcuna ipotesi relativa alla morte di Martina P., una studentessa di 23 anni trovata morta ieri sera intorno alle 20 nel quartiere Fuorigrotta, a Napoli.

Ad allertare le forze dell’ordine sono stati studenti e professori del Politecnico, accorsi dopo aver udito un forte tonfo proveniente dal cortile, dove giaceva il corpo della giovane universitaria. Quando poco dopo sono arrivati i soccorsi, per la ragazza non c’era più nulla da fare.

Secondo alcune indiscrezioni, la ventitreenne, che viveva presso la Salita Saudillo, nel centro storico, non avrebbe lasciato alcun messaggio che possa lasciare pensare ad un suicidio, mentre pare non sia stata ritrovata la borsa.

Gli uomini della Scientifica si stanno occupando degli opportuni accertamenti già da ieri sera, mentre la polizia indaga fra parenti e conoscenti sulle frequentazioni della giovane e i motivi che potrebbero averla spinta a togliersi la vita, cercando al contempo eventuali moventi che possano indirizzare le indagini verso la pista dell’omicidio.

Commenti