Napoli, esplode una palazzina a Fuorigrotta: morto un vigile urbano

Un vigile urbano di 57 anni, Vincenzo Mazzarella, ha perso la vita a seguito dell'esplosione causata da una fuga di gas nella sua abitazione nel quartiere napoletano di Fuorigrotta. Il fortissimo boato è stato avvertito anche allo Stadio San Paolo di Napoli dove era in corso il match tra Napoli e Lazio. Panico fra i residenti della zona.

di Simona Vitale 20 Novembre 2011 13:22

Una fuga di gas, ieri sera, ha provocato l’esplosione e il crollo di una casa colonica in via Consalvo n°99 nel quartiere napoletano di Fuorigrotta, dove ha perso la vita Vincenzo Mazzarella, 57 anni, vigile urbano, sposato e con due figli.

Il fortissimo boato è stato avvertito anche allo stadio San Paolo di Napoli, dove era in corso la partita di campionato tra Napoli e Lazio, ed ha letteralmente gettato nel panico gli abitanti della zona che subito hanno allertato i vigili del fuoco.

Sono occorse circa 3 ore alle 4 autobotti dei pompieri per spegnere le fiamme causate dall’esplosione. Pare che l’esplosione sia stata causata da una fuga di gas. Il vigile urbano stava infatti rincasando e aveva nella giacca la pistola di ordinanza. Probabilmente l’uomo ha acceso la luce in una delle stanze, sature di gas, e c’è stata l’esplosione violentissima, che ha anche distrutto i vetri di numerose vetture parcheggiate lungo la strada nei pressi dell’abitazione.

Il corpo della vittima, reso irriconoscibile dalle fiamme, è stato ritrovato nel giardino antistante la casa colonica. Nel frattempo i vigili del fuoco sono ancora al lavoro, con diverse squadre e mezzi, per poter verificare se sotto l’immenso cumulo di detriti non ci sia ancora presenza di fuoco, che possa mettere a repentaglio l’incolumità degli abitanti della zona.  L’uomo era solo in casa al momento della tragedia. Le indagini in corso sono volte ad escludere altre cause scatenanti l’esplosione, al di là dell’incidente.

Commenti