Nuova Zelanda, si risveglia il vulcano de Il Signore degli Anelli

Alto 2.797 metri, il Mount Ruapehu è il vulcano più grande della Nuova Zelanda reso celebre dalla famosa trilogia cinematografica di Peter Jackson.

di Simona Vitale 19 Novembre 2012 19:26

Sembra che il passo dalla finzione cinematografica alla realtà sia davvero breve. Nella celebre saga de Il Signore degli Anelli l‘occhio di Sauron diffonde il male. Ora, quasi beffardamente, il Mount Ruapehu, il più grande vulcano della Nuova Zelanda che il regista australiano Peter Jackson ha utilizzato nella famosissima trilogia come il Monte Fato nel quale il giovane hobbit Frodo era chiamato a gettarvi il famoso anello, sembra che si stia risvegliando e sia pronto ad eruttare.

L’allarme “Monte Fato” è stato lanciato dall’osservatorio geofisico della Nuova Zelanda che ha vivamente sconsigliato a chiunque di recarsi nei pressi della vetta del vulcano a causa delle alte temperature registrate sullo stesso monte Ruapehu e sul vicino Mount Ngauruhoe. Tutti e due sono ubicati nel Parco Nazionale di Tongarino, al centro dell‘isola Nord, zona geologicamente molto attiva.

Il vulcano alto 2.797 metri è entrato in attività nel 2007 per mezzo di una colata di fango caldo nera che, a gran velocità, ha creato una canale di ceneri sulla neve che in quel frangente ne ricopriva la vetta. Fortunatamente non furono registrate vittime, a contrario di quanto avvenne nel lontano 1953 quando un’eruzione determinò il peggior disastro ferroviario nella storia della Nuova Zelanda. Infatti, un treno con a bordo 151 passeggeri, che viaggiava su un ponte nei pressi di Tangiwai fu investito dalla lava e inghiottito dal fiume Whangaehu che si trovava al di sotto.

Secondo quanto riferito dalla protezione civile addetta alla sorveglianza dei vulcani, la situazione è diventata critica come emerge dalle parole del portavoce Harry: “Il Ruapehu è entrato in una fase di tale attività che le sue temperature non fanno che alzarsi e abbassarsi d’improvviso, tanto che presto o tardi si potrebbe verificare, o – scenario meno prevedibile – un arresto repentino delle attività. ” Che alla fine della lunga battaglia l’abbia davvero vinta il perfido Sauron, suggellando il trionfo del male sul bene? Ai posteri l’ardua sentenza.

Commenti