L’uomo che uccide il cane a morsi

Mark Else, 23 anni, ha ammesso la violenza nei confronti di Ellie e si è recato in ospedale per sottoporsi ad una valutazione sulla sua salute mentale.

di Simona Vitale 4 Dicembre 2012 11:35

Davvero triste la storia di un povero cane  morto poco dopo che il suo proprietario l’ha colpito, afferrato per la gola e masticato parte del suo orecchio. Mark Else, 23 anni, ha perso le staffe con Ellie, il suo cane di razza Staffordshire bull terrier, quando l’ha aggredita come punizione per avergli sporcato sia la moquette che il tappeto. Ellie è stata trovata morta il giorno dopo in una gabbia nella quale lo stesso Mark l’ha lasciata, mentre il giovane, come riferito dalla Corte, si è spontaneamente recato in ospedale per sottoporsi ad un’opportuna valutazione sulla sua salute mentale. Un portavoce della RSPCA ha detto ieri: “Questo è un episodio triste e scioccante. Il povero cane ha sicuramente sofferto una terribile morte per mano della persona nella quale aveva più fiducia”.

Else ha ammesso di aver causato inutili sofferenze ad un animale e gli è stata inflitta una pena sospesa di 18 settimane di carcere dai magistrati di  Mansfield. Un esame post-mortem ha rivelato che Ellie era sottopeso, aveva fratture al fegato e sanguinava da un orecchio sinistro, che era stato strappato. I magistrati hanno detto che il giovane dovrà essere sottoposto a cure psichiatriche.

Tags: cane · morso
Commenti