Maltempo, padre e figlia dispersi a Matera. Riprendono le ricerche

Carlo Masiello, 87 anni e sua figlia Rosa, 44 risultano ancora dispersi, dopo che l'auto su cui viaggiavano nei pressi di Matera è finita in un torrente a causa del cedimento del terreno provocato dal maltempo. Salvi il marito della donna e le nipotine.

di Simona Vitale 7 Novembre 2011 12:40

Il maltempo che sta ha investito e continua ad investire molte regioni italiane continua a provocare danni, vittime e dispersi. Le forze dell’ordine sono ancora alla ricerca di Carlo Masiello, 87 anni e di sua figlia Rosa, 44 anni, travolti dalla piena di un torrente ad alcuni chilometri da Matera, in Basilicata.

Padre e figlia sono di Altamura (Bari) e la loro vettura è stata trovata capovolta, con una portiera aperta e completamente invasa da fango, acqua e detriti. Si fa dunque sempre più certa, ora dopo ora, la possibilità che i due siano morti, travolti dall’ondata di fango che con ogni probabilità avrà scaraventato più lontano i corpi dei due.

I due si trovavano a bordo di una Volkswagen Golf, guidata dal marito della donna. L’auto, a causa del cedimento del terreno, è scivolata in un canale. L’uomo è riuscito a mettere in salvo le nipotine, due gemelline di 5 anni e se stesso, ma per moglie e suocero non c’è stato nulla da fare. La famiglia era venuta ieri a Matera per trascorrere una giornata di relax in cerca di funghi e avevano pranzato in una casa colonica nei pressi della città lucana.

Alla vista della pioggia la famiglia aveva poi deciso di mettersi in auto per ritornare a casa. Le altre vetture sono rimaste tutte illese dal cedimento del terreno, anche grazie all’intervento di un trattore che ha cercato di risistemare, per quanto possibile, il pezzo di terreno dissestato. Nel frattempo un elicottero dei vigili del fuoco sorvola la zona alla ricerca dei due dispersi, così come una squadra, sempre appartenente ai vigili del fuoco, sta scandagliando il torrente alla ricerca dei corpi.

Tags: donna · maltempo
Commenti