Magnate del porno offre 1 milione di dollari a chi screditerà il suo avversario

di Vincenzo Avagnale 25 Settembre 2011 12:00

L’editore della rivista Hustler Larry Flynt ha offerto a chiunque gli fornisca la prova di “una relazione sessuale extraconiugale” del leader repubblicano, nonchè governatore del Texas,  e candidato presidenziale Tick Perry 1 milione di dollari!

Flynt ha spesso avuto l’abitudine di screditare i propri avversari ed in generale chi non gli andava a genio tramite paparazzi e spioni vari, ma adesso l’ha fatto in maniera più spudorata del solito, ha addirittura messo una specie di taglia da ben 1 milione di dollari per chiunque scovi uno scandalo sessuale su Perry, suo avversario politico in questo caso.

Larry Flynt è un magnate dell’industria del porno che ha spesso messo in imbarazzo personalità politiche e personaggi famosi, per attuare il suo piano in questa occasione ha acquistato degli importanti spazi pubblicitari sui tabloid satirici del Texas “The Onion” e “Austin Chronicle“. Su di essi non ha fatto altro che annunciare la taglia sulla testa del politico texano. Uno degli ultimi annunci addirittura recitava: “hai avuto uno o più incontri sessuali gay o etero con il governatore Rick Perry? Guadagna 1 milione di dollari raccontandomi la tua storia e fornendomi delle prove che ciò che dici è vero!”

Questi annunci secondo Flynt hanno avuto un grande successo e sta già raccogliendo da giovedì molte informazioni utili a screditare il governatore candidato alle presidenziali. Già nel 2007 e nel 2008 aveva tentato una mossa analoga, sia contro dei presunti congressisti repubblicani che condividevano una relazione gay secondo il magnate del porno (nel 2007), sia contro un importante senatore che avrebbe ripetutamente tradito la moglie alla faccia delle sue invettive moralistiche contro il divorzio e sul lassismo morale dei suoi avversari politici (nel 2008). Nessuna delle due iniziative ha però avuto molto seguito e piuttosto che essere efficaci per screditare i suoi avversari hanno avuto l’effetto di renderlo più popolare e premiarlo nelle elezioni. Forse è questo il vero scopo del ripetersi di questa farsa, un modo per pubblicizzare la propria immagine in vista delle presidenziali; tuttavia pare che nel 2008 qualcuno abbia davvero intascato il malloppo, pur non avendo permesso al miliardario di raggiungere il suo scopo!

Tags: texas
Commenti