Lele Mora scrive a Berlusconi: “Ho bisogno di soldi”

Lele Mora, dal carcere di Milano, dove è recluso, avrebbe inviato una lettera al'ex Premier Silvio Berlusconi, chiedendogli dei soldi per risarcire la curatela fallimentare della sua società. Berlusconi, già in passato, aveva "prestato" ad uno degli amici di sempre quasi 3 milioni di euro.

di Simona Vitale 17 Novembre 2011 15:09

Lele Mora, l’ex agente dei VIP, ha bisogno di soldi e per questo scrive all’amico più caro di sempre, il più generoso. Parliamo di Silvio Berlusconi.

La data della missiva sarebbe quella del 12 novembre, il giorno delle dimissioni dell’ex premier. Il contenuto della lettera è off limits  e ne siamo a conoscenza perchè è stato l’ex talent scout, in carcere dallo scorso giugno per bancarotta, a parlarne in un interrogatorio lunedì scorso ai PM di Milano. Mora, già in passato aveva ricevuto da Berlusconi quasi 3 milioni di euro, ma la lettera serviva a chiedere un ulteriore aiuto all’ex Presidente del Consiglio.

Mora, che ha già patteggiato 4 anni e 3 mesi per bancarotta, ha chiesto di parlare con i pm Eugenio Fusco e Massimiliano Carducci, titolari anche di altre due inchieste sempre per bancarotta a carico dell’impresario dei vip. Mora in quell’occasione ha rivelato di aver sperperato gli 8,5 milioni di euro delle casse societarie e di aver dunque scritto la missiva per Berlusconi, in modo da risarcire la curatela fallimentare della sua società, fallita nel giugno 2010. La lettera non è stata rintracciata perchè è stata sospesa la censura della corrispondenza di Mora.

Nel frattempo il manager resta in carcere e i suoi legali hanno rinnovato la richiesta degli arresti domiciliari al gup Elisabetta Meier.
Qualche giorno fa Mora aveva messo a disposizione una Mercedes da 110 mila euro, nonchè la sua casa in Svizzera, ma nonostante le offerte la procura resta del parere che l’agente dei Vip debba rimanere in cella.

Commenti