Bancarotta, Lele Mora condannato a 4 anni e 3 mesi di prigione

Per 10 anni non potrà avere una sua impresa. Ma i guai giudiziari dell'ex agente dei vip non finiscono qui. E' coinvolto anche nel Rubygate.

di Gianni Monaco 7 Novembre 2011 17:17

Il giudice per l’udienza preliminare di Milano, Elisabetta Meyer, ha condannato Lele Mora a 4 anni e 3 mesi di carcere e all’interdizione dalla gestione di impresa per un periodo di 10 anni. Il magistrato della procura lombarda si è riservato di decidere sulla scarcerazione dell’ex agente dei vip che è stata richiesta dai suoi avvocati. L’ex manager di Simona Ventura, Sabrina Ferilli e tanti altri si trova nel carcere di Opera dallo scorso mese di giugno: l’accusa è di bancarotta fraudolenta aggravata per il fallimento della LM Management, società di sua proprietà. In questo periodo Lele Mora è caduto in depressione e ha perso 30 chili, tant’è che più volte i medici hanno dovuto visitarlo.

I guai giudiziari dell’ex parrucchiere, comunque, non finiscono qui. Per Lele Mora il 21 novembre si aprirà il processo per il Rubygate, dove sono imputati anche Emilio Fede e Nicole Minetti. A carico dell’ex manager dei personaggi dello spettacolo è ancora aperta, infine, una indagine per il crac della Diana Immobiliare.

Commenti