Lavarsi i denti dopo mangiato? Non prima di mezz’ora

Alcuni ricercatori hanno scoperto che è bene non lavare i denti, se non sono trascorsi almeno 30 minuti dall'ultimo pasto.

di Elena Arrisico 6 giugno 2012 16:19

A quanto pare, è bene non esagerare con la pulizia dei denti. Secondo quanto scoperto da una recente ricerca, è bene lavare i denti, ma non più del necessario o troppo vicino ai pasti, perché ciò può rendere ancora più gravi i danni causati dai cibi e dalle bevande che assumiamo. Sotto accusa, ovviamente, sono soprattutto gli alimenti acidi, che attaccano i denti causando l’erosione dello smalto e dello strato sottostante: la dentina. Lo sfregamento dello spazzolino pare che acceleri ulteriormente questo processo.

Il presidente dell’Academy of General Dentistry, Howard Gamble, ha dichiarato al New York Times: “Di fatto, spazzolando si può spingere l’acido più in profondità nello smalto e nella dentina“, spiegando che occorre attendere almeno 20 minuti prima di lavarsi i denti dopo aver bevuto, ad esempio, una bibita gassata. Se non si prende questo piccolo accorgimento, la perdita della dentina aumenta drasticamente; mentre, se facciamo trascorrere dai 30 ai 60 minuti prima di usare lo spazzolino con il dentifricio, i danni causati sono nettamente inferiori.

Le sostanze acide rovinano comunque i nostri denti, ma almeno questa scoperta aiuta ad attutire questo inevitabile processo. Ciò che si può fare in attesa di lavare i denti è sciacquare la bocca con dell’acqua semplice, oppure aggiungervi un po’ di bicarbonato di sodio per fare degli sciacqui.

11 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: denti
Commenti