Istat, disoccupazione resta alta al 10,7%

Anche nel resto d'Europa non va meglio, con picchi elevatissimi di disoccupazione giovanile registrati in Spagna e Grecia.

di Simona Vitale 1 Ottobre 2012 12:26

Secondo quanto emerge dalle ultime rilevazioni dell’ISTAT, ad agosto il tasso di disoccupazione è rimasto fermo al 10,7%, cioè lo stesso livello di luglio e giugno, confermandosi dunque il più alto dal mese di gennaio del 2004. Su percentuale annua, sale invece di 2,3 punti. La disoccupazione giovanile, assestata intorno al 34,5% risulta in calo dello 0,5% rispetto a luglio ma è aumentata del 5,6% su base annua. Nel mese di agosto il numero di occupati è calato dello 0,3%, attestandosi a 22.934.000 persone. La diminuzione più sensibile riguarda le donne.

Il numero delle persone alla ricerca di un lavoro aumenta di 640mila unità, pari al 30,4%, mentre i disoccupati sono 2.774.000. Per quanto riguarda i soggetti di età compresa tra i 15 e i 64 anni, la percentuale degli inattivi, ovvero coloro che non hanno e non cercano lavoro, cresce dello 0,6% rispetto al mese di luglio, con un tasso di inattività che raggiunge il 36,3%. Il dato, anche qui, riguarda principalmente le donne.

Anche i tassi di disoccupazione relativi all’Eurozona e all’Unione Europea sono ad agosto stabili rispetto al precedente mese di luglio. Nei Paesi facenti parte dell’Euro, Eurostat ha rilevato circa 18,196 milioni di persone senza lavoro, con una percentuale pari all’11,4%.

In tutta l’Unione europea, sia dove circola l’Euro che non, il dato è stabile al 10,5%, con 25,466 milioni di disoccupati. Come in Italia, anche nel Vecchio Continente a preoccupare è il tasso di disoccupazione giovanile che con i ragazzi under 25 che in Europa sono disoccupati in una percentuale del 22,8§%, così come i giovani dell’eurozona. Prevedibilmente, i tassi di disoccupazione giovanile più elevati d’Europa si registrano in Grecia (55,4% a giugno 2012) e Spagna (52,9%), teatri in queste settimane di rivolte dinanzi alle sedi delle maggiori istituzioni.

Dando poi uno sguardo a livello più globale, negli Stati Uniti d’America il tasso di disoccupazione, ad agosto, ha fatto registrare l’8,1%, mentre in Giappone si è attestato intorno al 4,1%.

Commenti