Invita pochi amici tramite Facebook e si presentano in 20mila

L'errore di una ragazzina olandese di 16 anni è stato quello di non rendere privato sul social network l'invito per la sua festa di compleanno.

di Simona Vitale 22 Settembre 2012 10:23

Un piccolo errore di distrazione che gli è costato decisamente caro. Aveva postato l’invito per la sua festa di compleanno dei 16 anni su Facebook, ma si è dimenticato di renderlo privato e così Haren, piccola città del nord dell’Olanda popolata da 18 mila persone, è stata letteralmente invasa da oltre 20 persone in procinto di recarsi alla festa. Un vero e proprio caos nella cittadina che si è ritrovata stravolta dal caos di centinaia di automobili.

L’arrivo delle forze dell’ordine, poi, ha provocato una reazione alquanto violenta dei giovani che hanno iniziato ad aggredire gli agenti lanciando loro delle pietre. Molte sono state le auto parcheggiate e le abitazioni colpite, così come anche un supermercato è stato danneggiato. Quattro persone sono state arrestate.

Lo sbaglio della ragazzina è stato quello di rendere visibile a tutta la rete l’annuncio della sua festa di compleanno. I social network hanno poi trasformato quella che doveva essere una normale festa di compleanno in un vero e proprio evento “Project X Haren”, in un chiaro riferimento al film americano “Projet X”, che racconta proprio di una serata sfuggita di mano a 3 adolescenti e che si trasforma infine in una sorta di mega-party.

Commenti