Bambino di 9 anni ruba 3000 euro ai genitori e li spende in dolci

Un bambino ucraino di 9 anni ha fatto fuori i risparmi dei genitori sperperandoli in caramelle e dolciumi. Poi li ha condivisi con gli amichetti.

di Elisa di Battista 9 Novembre 2012 16:43

I bambini, si sa, sono golosi. Ma ce ne sono alcuni più golosi di altri. Come nel caso di un ragazzino ucraino di 9 anni che ha rubato i soldi dei genitori per spenderli in dolci. E si parla di una cifra pari a oltre 3000 euro.

È accaduto nella città di Konotop, in Ucraina, dove un bambino ha preso i risparmi di mamma e papà, che erano nascosti sotto a un divano, in casa, e li ha spesi tutti in caramelle, dolcetti e leccornie varie, in pochissimi giorni.

“La mancanza del denaro da sotto al divano”, ha commentato Tatyana Kushernova, capo del dipartimento di polizia di Konotop, “è stata scoperta e segnalata dal padre del ragazzino, un operaio che fa i turni e che era appena rincasato dal lavoro”. Una mancanza cospicua, che ha immediatamente allarmato il genitore, credendosi vittima di un furto. È stato lo stesso ragazzino, invece, a confessare il gesto, effettuato durante il tradizionale periodo di vacanza da scuola, in autunno.

Il bambino ha spiegato di aver preso i soldi per comperare dolci da condividere con gli amichetti. Non prima, però, di aver coinvolto un amico più grande, un adulto affetto da disturbi mentali, che avrebbe aiutato il ragazzino a cambiare il denaro che era in valuta straniera (più di 3000 dollari e oltre 600 euro, per la precisione) in moneta locale, percependo un adeguato compenso, come ha diramato mercoledì l’agenzia di stampa russa RIA Novosti.

Con la cifra sottratta ai risparmi dei genitori, il ragazzo ha saccheggiato i negozi locali di dolci. I genitori naturalmente sono furiosi, e la polizia ha detto loro che non può aiutarli a recuperare il denaro. E c’è da comprenderli: oltre 3000 euro di risparmi volatilizzati così, in dolciumi, caramelle, confetti e cioccolatini. Un po’ il sogno (proibito, però) di tutti i golosi.

Commenti