Infila la propria testa in un secchio d’urina: sospeso poliziotto

Phil Croucher lo avrebbe fatto per vincere soldi in una sfida. È stato punito per aver dato un’immagine negativa di sé e dell’organizzazione.

di Daniela Santoni 16 Novembre 2012 1:09

Si è definito “bagnato” dopo aver infilato la sua testa in un contenitore pieno di urina. Il protagonista dell’impavido gesto è un poliziotto dell’Ohio, Phil Croucher che sembra aver tentato l’impresa per una sfida che gli avrebbe fatto vincere 450 dollari premiando il suo coraggio. All’inizio l’uomo non era stato identificato ma presto il suo nome è iniziato a trapelare così come si è venuti a conoscenza del suo lavoro di agente di polizia dell’Ohio.

L’impavido poliziotto è stato sospeso per due giorni dal lavoro in attesa di un’indagine chiarificatrice. Certo è, che l’episodio ha macchiato la carriera sino a quel momento impeccabile di Croucher. Daniel Llewellyn, capo della polizia di Mentor ha detto che la ragione della sospensione sta nel fatto che da un agente di polizia ci si aspetta il miglior comportamento in ogni momento. L’uomo avrebbe inoltre dato un’immagine negativa non solo di sé stesso ma dell’intera organizzazione. Croucher non è l’unico ufficiale rimproverato per l’incidente. Nove altri ufficiali – tra cui un tenente e due sergenti – hanno ricevuto rimproveri perché erano lì al momento della sfida.

Infila la propria testa in un secchio d’urina: sospeso poliziotto
Commenti