Infermiera picchia cane a morte, vicino la riprende: polizia non interviene e lui pubblica il video

Picchiato fino alla morte: questa la tragica fine di uno Yorkshire Terrier, ucciso dalla sua padrona. La donna ora rischia fino a tre anni di carcere. La storia ha avuto risonanza mediatica, dopo la pubblicazione del video delle violenze da parte di un vicino di casa.

di Daniela Caruso 20 dicembre 2011 15:04

Un’infermiera brasiliana è stata ripresa da un vicino mentre picchiava ripetutamente un cane, morto a causa dei danni subiti a seguito delle percosse. Il video è stato pubblicato su YouTube. L’inquietante filmato mostra Camila de Moura mentre picchia uno Yorkshire Terrier, sotto gli occhi della figlia di appena 18 mesi. La donna vive a Formosa, in Brasile. Nonostante il vicino l’avesse denunciata alla Polizia locale, la donna non è stata arrestata. Per questo motivo, l’uomo, indignato dalla mancata punizione della De Moura, ha pensato di pubblicare online lo scempio filmato con la videocamera.

Sconforto anche da parte del popolo della rete che, grazie ad una protesta della nazione, ha fatto aprire l’indagine. La causa è stata sostenuta da diversi gruppi nati su Facebook, che hanno radunato tantissime persone per firmare una petizione online. Dopo la protesta nazionale l’indagine è stata subito lanciata, dato che decine di migliaia di persone si sono iscritte a pagine di Facebook – come la pagina “Mobilização contra Camila Corrêa Alves de Moura Araujo do Santos“, da più di 23.000 adesioni – o hanno firmato una petizione online chiedendo che l’infermiera ricevesse una giusta pena. Quando gli ufficiali sono arrivati ​​a casa della donna, la Moura ha giustificato l’uccisione del cane dicendo che quella era “una brutta giornata, in cui mi è venuto un attacco di nervi a causa di diversi problemi familiari”. 

Il cane è stato trovato in gravissime condizioni ed è deceduto dopo due giorni di agonia. De Moura, che è sposata con un medico, ha ricevuto oltre 40.000 minacce di morte, secondo il suo avvocato Gilson Afonso Saad. Come ha riferito, il quotidiano Correio Braziliense: “È umanamente impossibile per lei rimanere in casa sua. Il suo condominio è stato circondato da una folla che ha iniziato a lanciare pietre. Ci sono persone che pagherebbero per vederla morta”. Le minacce si sarebbero estese anche al marito e alla figlioletta. La donna rischia un anno di galera per crudeltà sugli animali. La pena potrebbe aggravarsi per il fatto che anche la bambina ha assistito alla violenza.

Di seguito, il video, la cui visione è sconsigliata soprattutto alle persone particolarmente sensibili.

Infermiera picchia cane a morte, vicino la riprende: polizia non interviene e lui pubblica il video

Oltre 5700 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti