Inaugurata a Roma la prima festa del baratto

Per gli organizzatori è un'occasione diversa di conoscenza e relazione fra le persone, non improntata a rapporti prettamente monetari.

di Simona Vitale 19 Dicembre 2012 16:34

È stata inaugurata a Roma, nel rione Monti, la prima festa dedicata al baratto. Generalmente considerato la prima forma storica dello scambio commerciale, uno spazio dedicato a questa primitiva pratica economica sembra davvero rendersi utile e necessario in tempi di crisi come quelli correnti, dove gli euro, ormai, tendono a fuggire da banche e portafogli.

Oltre che utile per fini prettamente economici, l’iniziativa è sicuramente apprezzabile al fine di sensibilizzare le persone in ordine alla  cultura del recupero e del riciclo, in nome di un consumismo che sia meno sfrenato e di una maggiore condivisione. Questa, almeno, sembra essere la la filosofia degli organizzatori della festa, che la concepiscono come una diversa occasione di conoscenza e relazione fra le persone, non improntata ad alcun rapporto prettamente monetari. Il baratto viene concepito come celebrazione del rapporto alla pari in relazione a quelle che sono le sempre più frequenti segnalazioni di contrazioni degli acquisti e del potere d’acquisto degli italiani che diminuisce sempre più.

Commenti