Gorgonzola Dop contaminato da Listeria, il ritiro dai supermercati

I lotti ritirati e il decalogo per proteggersi dal rischio contaminazione

di fabiana 7 Febbraio 2019 16:00

Lotti di gorgonzola Dop contaminati da Listeria: è subito scattato il ritiro per i prodotti interessati che fanno riferimento a diversi marchi, Bella Italia, Igor Blu, Novarì, Colle Maggio, Casa Leonardi. Tutti i lotti che potrebbero essere interessati dalla contaminazione sono stati prodotti nello stabilimento di Cameri, in provincia di Novara e dal sito del Ministero della Salute è possibile identificare i lotti contaminati.

La Listeria è una famiglia di batteri composta da dieci specie diverse che si possono trovare nel terreno, nelle piante, nelle acque o in alcune specie animali: la Listeria monocytogenes causa la listeriosi e può colpire anche l’uomo. Il rischio di sviluppare la malattia è presente anche con bassi livelli di carica batterica,  ma la maggior parte di bambini e adulti in buone condizioni di salute non presentano alcun sintomo dopo il consumo di alimenti contaminati. 

I sintomi più comuni invece sono di carattere gastroenterico quando la contaminazione è molto elevata.

L’unico modo per proteggersi è la cottura a temperature superiori a 65 °C che uccide i batteri anche se di fatto il batterio Listeria può essere presente in diversi alimenti pronti e sopravvive negli ambienti salati e alle basse temperature (tra +2 °C e 4 °C).

Da qualche mese a questa parte i casi di contaminazione da listeria sono aumentati e dal laboratorio di analisi Bioleader, specializzato in sicurezza alimentare, arriva il decalogo di buona prassi in cucina per non correre rischi. Ecco le regole. 

La cottura: è sufficiente sufficiente cuocere il minestrone surgelato per pochi minuti a una temperatura superiore a 75°C per eliminare il microorganismo mentre per quando riguarda la  conservazione è consigliabile tenere carne, salumi, formaggi, prodotti di gastronomia come insalata russa e insalate di riso, e più in generale tutti gli alimenti freschi, sempre in frigorifero.

Gli alimenti devono essere sempre conservati in frigorifero e nel congelatore in contenitori chiusi.

Attenzione poi a come decongelare gli alimenti, che dovranno essere riposti nel frigorifero, anche la sera precedente o in alternativa cotti subito entro deve essere assolutamente evitato lo scongelamento rapido sotto l’acqua calda. 

Attenzione anche alla scadenza dei prodotti freschi di gastronomia, formaggi, carne, salumi e verdure già lavate che non dovranno mai essere consumati dopo la data di scadenza segnalata. 

Il corretto funzionamento di frigoriferi e congelatori soprattutto in estate è dato quando regolarmente per evitare che si accumuli ghiaccio. Inoltre, il congelatore e il frigorifero devono essere tenuti puliti e disinfettati di frequente. Nella stagione più calda è anche necessario lavare molto bene frutta e verdura prima di consumarla cruda e inoltre prima del taglio di meloni e angurie, va tolta accuratamente tutta la terra. La frutta va conservata solo per pochi giorni in frigorifero e correttamene all’interno di contenitori chiusi ermeticamente. Bambini, donne in gravidanza e anziani non dovrebbero mai mangiare mangiare carne cruda, prodotti affumicati e formaggi prodotti con latte non pastorizzato.

photo credits | instagram

Commenti