Giocare a calcetto, ecco come cambiano le regole dopo il Covid-19

Arrivano le prime linee guida su come si potrà ritornare a giocare a calcetto.

di Maria Barison 10 Giugno 2020 12:24

L’attività sportiva è quasi interamente partita dopo le restrizioni dovute alla diffusione del Covid-19 e se il mondo del calcio in Italia finalmente è pronto a ripartire, qualcosa cambierà per chi gioca a calcetto.

Mentre insomma gli altri sport sono quasi tutti ripartiti, con apertura di palestre, piscine e campi da tennis, ci sono i campi da calcetto che non sono ancora stati riaperti, ma il momento decisivo sta per arrivare. Con molta probabilità o dal 15 giugno o massimo dal 22 giugno si potrà tornare a svolgere la classica partita di calcetto tra amici, ma non sarà assolutamente tutto come prima.

La nuova ordinanza della Regione Abruzzo per le partite di calcetto

Come ogni struttura sportiva che ha dovuto sottostare alle regole del protocollo sanitario, anche per chi ha intenzione di giocare a calcetto ci saranno dei cambiamenti per evitare la possibilità di contagi tra gli sportivi. Non si farà leva solo sul rilevamento della temperatura corporea o della sanificazione dell’ambiente e degli oggetti utilizzati, ma stando ad una nuova ordinanza della Regione Abruzzo si sono praticamente quasi riscritte le regole del calcetto. Innanzitutto sarà assolutamente vietato sputare o starnutire a terra, cosa che capita di assistere sempre nei vari campi da calcio, ma non si potrà nemmeno sedersi o sdraiarsi, per il recupero fisico, nell’area di gioco.

Le nuove regole per giocare a calcetto

Queste regole sembrano facilmente applicabili, ma ciò che emerge dalla nuova ordinanza emanata dalla Regione Abruzzo cambia totalmente lo spirito del giocare a calcetto. In primis è possibile toccare il pallone con le mani solo se muniti di guanti, ciò lascia pensare come sia necessario per i calciatori giocare con i guanti per effettuare le rimesse laterali. Il portiere ovviamente può tranquillamente toccare la palla con le mani, ma purché i guanti siano sanificati prima e dopo la partita.

Durante la partita non potranno esserci contrasti tra i calciatori, la palla potrà essere recuperata solo tramite intercetto, sono infatti vietate le scivolate e le classiche marcature ad uomo. Giocare a calcetto in questo modo sarà meno divertente per molti appassionati del settore, ma ci sarà modo di assistere sicuramente ad un numero maggiore di gol. Bisogna ora capire se queste regole saranno effettivamente applicate in tutte le Regioni d’Italia, per questo sarà importante capire anche quando ci sarà la ripartenza per tale settore.

Commenti