David di Donatello 2019, tutti i vincitori

Dogman di Matteo Garrone trionfa ai David di Donatello 2019

di fabiana 28 Marzo 2019 11:00

È Dogman, diretta da Matteo Garrone, la migliore pellicola premiata in occasione dei David di Donatello 2019: la cerimonia di consegna degli Oscar nostrani si è tenuta ieri sera e ha visto il film di Garrone trionfare su tutti gli altri ottenendo in totale otto premi. miglior film e altri otto premi,  inclusi quelli per la miglior regia e la miglior sceneggiatura. 

Alessandro Borghi nel ruolo di Stefano Cucchi è il miglior attore protagonista premiato per La mia pelle, film che ha conquistato anche premi per il miglior regista esordiente, il miglior produttore. Miglior attrice non protagonista è andato a Elena Sofia Ricci, che è stata Veronica Lario in Loro di Sorrentino. Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino ha vinto i premi per la miglior sceneggiatura non originale e per la miglior canzone originale: “Mistery of Love” di Sufjan Stevens.

Tanti i David speciali assegnati al regista Tim Burton, alla musa di Tarantino Uma Thurman e al regista Dario Argento, ma premiato fino a questo momento. 

Ecco i vincitori dell’edizione 2019 dei David di Donatello: 

Miglior film – Dogman

Miglior regia – Matteo Garrone, Dogman

Miglior attore – Alessandro Borghi, Sulla mia pelle

Miglior attrice – Elena Sofia Ricci, Loro

Miglior attore non protagonista – Edoardo Pesce, Dogman

Miglior attrice non protagonista – Marina Confalone, Il vizio della speranza

Miglior regista esordiente – Alessio Cremonini, Sulla mia pelle

Miglior sceneggiatura originale – Dogman

Miglior sceneggiatura non originale – Chiamami col tuo nome

Miglior montaggio – Dogman

Miglior fotografia – Dogman

Miglior scenografia – Dogman

Migliori costumi – Capri Revolution

Miglior trucco – Dogman

Migliori acconciature – Loro

Miglior musicista – Sascha Ring e Philipp Thimm, Capri Revolution

Miglior canzone originale – Sufjan Stevens, Mistery of Love (Chiamami col tuo nome)

Miglior suono – Dogman

Miglior film straniero – Roma

Migliori effetti visivi – Il ragazzo invisibile – Seconda generazione

Miglior documentario – Santiago, Italia

Miglior cortometraggio – Frontiera

Miglior produttore – Sulla mia pelle

photo credits | think stock

Commenti