Oscar 2017, Moonlight è il miglior film dell’anno

La busta sbagliata consegnata a Warren Beatty e l’assegnazione dell’Oscar a La La Land, ma il vero vincitore è Moonlight. Tutti i vincitori.

di fabiana 27 Febbraio 2017 7:14

E l’Oscar per il miglior film va a La La Land. Anzi no, a Moonlinght. Proprio sul finale della cerimonia e per un clamoroso errore, la premiazione degli Oscar 2017 di movimenta per un attimo.

Warren Beatty legge il nome del vincitore come miglior film dell’anno e mentre i produttori sono già lanciati nel discorso dei ringraziamenti di rito, arriva la rettifica. Beatty ha ricevuto la busta sbagliata: ad aggiudicarsi il premio come miglior film è Moonlinght

E sebbene gli attori e il presentatore abbiano cercato di minimizzare l’accaduto, ormai la gaffe era stata fatta. Nonostante la sorpresa finale tutti i pronostici (o quasi sono stati rispettati). La La Land fa incetta di premi tra cui quello di miglior attrice per Emma Stone che sbaraglia la concorrenza, Casey Affleck è il Miglior attore protagonista per Manchester by the Sea, Miglior regia a Damien Chazelle per La La Land, Miglior film straniero a Il cliente (Forushandeh) di Asghar Farhadi, iraniano, volutamente assente per il bando anti immigrati di Trump. Fuocoammare di Rosi è stato battuto dal documentario O.J.: Made in America, miglior film d’animazione il bellissimo Zootropolis.

Ecco di seguito tutti i vincitori.

Tutti i premi:

Miglior film: Moonlight di Barry Jenkins.

Miglior attrice protagonista Emma Stone per La La Land

Miglior attore protagonista Casey Affleck per Manchester by the Sea

Miglior regia a Damien Chazelle per La La Land

Miglior sceneggiatura non originale a Barry Jenkins e Tarell McCraney per Moonlight.

Miglior sceneggiatura originale a Kenneth Lonergan per Manchester by the sea.

Miglior canzone va a “City of Stars” di Justin Hurwitz, Benj Pasek e Justin Paul in La La Land.

Miglior colonna sonora a Justin Hurwitz per La La Land.

Miglior fotografia a Linus Sandgren per La La Land.

Miglior cortometraggio a Sing di Kristóf Deák

Miglior cortometraggio documentario a The White Helmets di Orlando von Einsiedel e Joanna Natasegara

Miglior montaggio a John Gilbert per “La battaglia di Hacksaw Ridge”.

Migliori effetti speciali a Robert Legato, Adam Valdez, Andrew R. Jones e Dan Lemmon per “Il libro della Giungla”.

Miglior scenografia a Sandy Reynolds-Wasco e David Wasco per La La Land. 

Miglior film d’animazione a Zootropolis di Rich Moore e Byron Howard

Miglior corto di animazione a Piper del regista di origine italiana Alan Barillaro.

Miglior film straniero a Il cliente (Forushandeh) di Asghar Farhadi (Iran).

Miglior attrice non protagonista Viola Davis per Barriere

Miglior montaggio sonoro a Sylvain Bellemare per Arrival

Miglior sonoro a Kevin O’Connell, Andy Wright, Robert Mackenzie e Peter Grace per “La battaglia di Hacksaw Ridge”

Miglior documentario a “O.J.: Made in America”. 

Migliori costumi a Colleen Atwood per Animali fantastici e dove trovarli.

Miglior trucco ad Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson per Suicide Squad. 

Miglior attore non protagonista Mahershala Ali per Moonlight.

Commenti