Ragazzo disabile torturato dai vicini di casa: la foto shock

David Busby, 29 anni, è stato sottoposto per circa un mese alle vessazioni fisiche di Ross Walsh, 30 anni, e di sua moglie Christina, per puro piacere sadico.

di Simona Vitale 6 Dicembre 2012 17:20

Tragica storia di violenza quella di cui ci giunge notizia dal Lancashire, in Inghilterra. David Busby, 29 anni, è stato preso di mira, maltrattato, picchiato e umiliato da Ross Walsh, 30 anni, e dalla sua 36enne moglie Christina per puro piacere sadico quando hanno realizzato che il 29enne aveva gravi difficoltà di apprendimento. Dopo avergli offerto la loro collezione di videogiochi e promesso di aiutarlo con le faccende domestiche, la sadica coppia ha attirato David nella loro casa sottoponendolo spesso ad una serie di pestaggi ingiustificati, solitamente in cantina.

Il 29enne ha raccontato di essere stato trattato ‘come un sacco da boxe’. Walsh avrebbe ripetutamente preso a pugni e calci la sua vittima con freddezza glaciale, mentre la moglie sarebbe poi rimasta in disparte a guardare prima di prendere i soldi di David, poi tornato nella sua casa in affitto nelle vicinanze. David ha subito le violenze dei suoi vicini per circa un mese e le aggressioni subite lo hanno lasciato con 14 costole fracassate, una frattura scomposta allo sterno, una vertebra cervicale incrinata, lividi in tutto il corpo e segni di frustate sulle braccia, la schiena sul petto e all’altezza dei reni.

La polizia è stata chiamata quando è stato portato in ospedale dal suo padrone di casa che ha notato la gravità delle sue ferite. Quando Walsh si è trovato dinanzi alla polizia non ha mostrato alcuna emozione né preoccupazione per quello che sarebbe stato il suo prossimo futuro. Presso la Corte di Burnley Crown la coppia, di Accrington, è stata condannata a cinque anni di reclusione. In prigione sono finiti anche Faran e Sohail Abbas, due fratelli poco più che maggiorenni che avrebbero partecipato ai pestaggi.

Davvero impressionante il racconto di David alla Polizia: “Sono stato preso a calci e pugni, mi hanno colpito con una spranga di ferro e una mazza da cricket. Un giorno è cambiato tutto. Ero arrabbiato, ferito e spaventato.” 

Mentre la difesa della coppia violenta ha cercato di sostenere in tribunale che sebbene per David ci sarebbero state ripercussioni psicologiche, quelle fisiche erano in via di miglioramento, il pubblico ministero che si è occupato del caso ha descritto Ross e Christina come due persone che “hanno deliberatamente sfruttato i problemi di apprendimento dell’uomo, offrendogli amicizia e aiuto. L’hanno trattato come un sacco da boxe, per esercitare il controllo su di lui”. 

Commenti