Madre cava gli occhi al suo bambino durante rituale satanico

Arrestati anche altri parenti del piccolo sacrificato per sconfiggere il demonio ed impedire un devastante terremoto.

di Simona Vitale 26 Maggio 2012 18:11

Notizia orribile quella che ci giunge dal Messico, dove la polizia ha preso in custodia un gruppo di persone appartenenti alla stessa famiglia dopo che una madre squilibrata ha cavato gli occhi al suo bambino di cinque anni, nel corso di un rituale satanico. La terribile vicenda ha avuto luogo giovedì mattina in una casa nella città di Nezahualcóyotl, situata vicino alla capitale Città del Messico. I vicini hanno segnalato di aver sentito delle atroci urla, mentre nella casa si consumava l’efferato rituale. “Quello che pensiamo – è un’ipotesi – è che si è trattato di un rituale satanico. Parlano di una cerimonia religiosa”  ha riferito un portavoce della polizia.

Maria del Carmen Garcia Rios, 28-anni, ha cavato gli occhi al figlioletto di cinque perché in questo modo avrebbe sconfitto il demonio e impedito un terribile terremoto. Ha preso così un cucchiaino e ha strappato gli occhi al piccolo Fernando. Il piccolo è stato immediatamente trasportato in elicottero al Red Cross Hospital, ospedale pediatrico nella zona di Polanco a Città del Messico. Più tardi è stato poi trasferito presso l’ospedale psichiatrico di Tacubaya, sempre a Città del Messico, dove ‘è ricoverato in condizioni gravi ma stabili.

Secondo lo zio del bambino, Jesus Rios, molte delle persone presenti alla cerimonia, che è durata diversi giorni, erano sotto l’effetto di “un farmaco o in stato di shock”, che ha a lungo impedito loro di aiutare il piccolo.

Le persone arrestate per l’efferato rituale sono state 8 complessivamente, compresa la madre del ragazzo, la zia e i suoi nonni. Uno degli uomini arrestati da parte di una delle pattuglie di polizia che giravano in zona, dicendo che un bambino era rimasto ferito in un’abitazione. Il padre del bambino non era in casa al  momento del rituale e ha dichiarato di non essere assolutamente a conoscenza della cerimonia.

Tags: bambino · madre
Commenti