Commissione UE, bocciata la manovra dell’Italia

Bruxelles conferma la bocciatura della manovra economica per violazione delle regole

di fabiana 21 novembre 2018 13:30

Particolarmente grave la violazione delle regole. 

Con queste parole la Commissione UE  boccia la manovra economica dell’Italia confermando la precedenza bocciatura della bozza di bilancio arrivata tre settimana fa. 

La nostra analisi di oggi – rapporto 126.3 – suggerisce che il criterio del debito deve essere considerato non rispettato. Concludiamo che l’apertura di una procedura per deficit eccessivo basata sul debito è quindi giustificata. 

È quanto aggiunge la Commissione confermando la prima valutazione negativa della bozza di bilancio dell’Italia. Il Commissario  Ue agli affari economici Pierre Moscovici parla di “dubbi e domande sulla crescita” prevista dalla manovra italiana, ma anche di tanti rischi per i cittadini, le banche e le imprese italiane con un aumento di deficit e di debito. 

E l’Italia rischia di andare incontro alla procedura di infrazione di deficit eccessivo.

La bocciatura era stata ampiamente annunciata intanto il premier Giuseppe Conte conferma che il governo è pronto ad un “confronto costruttivo con l’Ue sulla manovra. “Ci confronteremo con il presidente Juncker sabato sera. Sarà un confronto confido costruttivo, esporremo le rispettive posizioni e valuteremo come procedere. Noi siamo sempre convinti della nostra manovra, che abbiamo ben meditato e impostato. Siamo convinti della solidità del nostro impianto di politica economica e quindi sarò ben disponibile a valutare con lui i passaggi successivi. Siamo tutti concentrati a realizzare le riforme che vanno bene al nostro Paese e confido di poter convincere anche i nostri interlocutori europei che questa è la strada migliore per noi e anche per l’Europa”. 

Conferma Conte cui si aggiungono le parole di Matteo Salvini. 

È arrivata la lettera di Bruxelles? Aspetto anche quella di Babbo Natale. Discuteremo educatamente come sempre abbiamo sempre fatto. Ci confronteremo. Vado avanti.

Ha confermato il Ministro dell’Interno. 

photo credits |thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti