Brindisi, sospeso il preside della scuola Morvillo-Falcone

Il provvedimento emesso nei confronti di Angelo Rampino ha natura cautelativa nell'attesa che si concludano accertamenti amministrativi nei suoi confronti.

di Simona Vitale 11 giugno 2012 14:14

Sospeso per ragioni di opportunità da parte dell’ufficio scolastico regionale della Puglia Angelo Rampino, preside dell’istituto scolastico Morvillo-Falcone di Brindisi, scenario dell’attentato organizzato e perpetrato da Giovanni Vantaggiato, l’imprenditore di 68 anni che ha con il suo folle gesto causato la morte di Melissa Bassi e cambiato per sempre la vita di tante altre studentesse della scuola.

Il preside sarebbe dovuto rientrare oggi dalle ferie che aveva preso dopo la terribile esplosione dello scorso 19 maggio, in modo da presiedere alle attività di scrutinio. Il provvedimento emesso nei confronti di Rampino ha natura cautelativa e non disciplinare, disposto nei confronti dell’uomo in attesa che si concludano gli accertamenti amministrativi avviati nei suoi confronti per i contenuti di alcune interviste rilasciate nei giorni immediatamente successivi all’attentato.

Il preside è stato al centro di diverse polemiche in quanto, a causa di alcuni aspetti del suo passato, era stato individuato come possibile bersaglio da parte dell’attentatore. Difatti, la pista della vendetta nei confronti di Rampino è stata una delle piste più battute inizialmente dagli inquirenti, alla ricerca di un movente che potesse andare in qualche modo a spiegare il perché del tragico attentato che ha sconvolto il Paese.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti