Giovanni Vantaggiato autore anche di un altro attentato

L'imprenditore sembra essere responsabile anche dell'attentato del febbraio 2008 che ridusse in fin di vita Cosimo Parato, da lui accusato di averlo truffato.

di Simona Vitale 18 giugno 2012 17:50

Giovanni Vantaggiato, l’imprenditore di 68 anni killer reo confesso dell’attentato dinanzi all’istituto scolastico Morvillo-Falcone di Brindisi costato la vita alla giovane Melissa Bassi, studentessa della scuola, avrebbe confessato di essere responsabile anche di un altro attentato. Parliamo di quello compiuto nel febbraio 2008 a Torre Santa Susanna ai danni di Cosimo Parato, da lui accusato di averlo truffato.

La notizia è stata riferita dall’avvocato Franco Orlando, dopo il colloquio in carcere. Mentre i Pubblici Ministeri della Dda Milto De Nozza e Guglielmo Cataldi, hanno da poco lasciato il carcere, il legale è ancora all’interno del penitenziario. Nel frattempo sono giunti anche il criminologo Francesco Bruno e la psicoterapeuta Maria Pia De Giovanni, entrambi come consulenti nominati dalla difesa.

Vantaggiato, oltre a parlare dell’attentato ai danni di Cosimo Parato, ha anche fornito ulteriori dettagli sull’esecuzione dell’esplosione a Brindisi, ribadendo do aver agito per mettere in atto un’azione dimostrativa. In seguito alla confessione, ovviamente la Procura di Brindisi ha revocato la richiesta di archiviazione, inviata al giudice per le indagini preliminari che non si era ancora pronunciato, dell’inchiesta sull’esplosione del 25 febbraio 2008, a Torre Santa Susanna, in cui fu ridotto in fin di vita Cosimo Parato, imprenditore denunciato per truffa da Giovanni Vantaggiato.

Domani sarà trascorso esattamente un mese da quel terribile 19 maggio. Diverse sono le iniziative di commemorazione che si svolgeranno sia a Brindisi che a Mesagne, città di Melissa Bassi e di altre due studentesse rimaste ferite nell’esplosione. Proprio a Mesagne si terrà un concerto in ricordo di Melissa Bassi e al quale parteciperanno, oltre ad artisti locali, anche cantanti del panorama musicale italiano giovanile, come Loredana Errore, Luca Napolitano, Nicolas Bonazzi e Laura Bono, che hanno contribuito alla serata a titolo gratuito. La manifestazione si concluderà poi con il lancio di palloncini da parte di un gruppo di bambini. Le commemorazioni inizieranno alle 10 e si protrarranno nel corso dell’intera giornata.

4 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti