6 scoperte pazzesche che la scienza non si spiega

Dal manoscritto di Voynich alle sfere giganti di pietra del Costarica: misteri ai quali ancora non si riesce a dare una spiegazione valida.

di Simona Vitale 18 marzo 2013 16:37

Sebbene sembrerebbe facile sentirsi superiori a coloro che hanno popolato il Pianeta migliaia e migliaia di anni fa, dimorando in squallide capanne e lontane anni luce dalla tecnologia moderna, molte di esse hanno però lasciato al mondo la risoluzione di complicati enigmi così complessi da far grattare il capo anche ai più accreditati scienziati.

Cracked.com ci evidenzia quali sono le scoperte che, ancor oggi, a distanza di secoli, la scienza non riesce a spiegarsi.

1. Il manoscritto Voynich.

Credit PHOTO: Cracked.com

Credit PHOTO: Cracked.com

Definito da Robert Brumbaugh come il “libro più misterioso del mondo”, il manoscritto Voynich è, a tutt’oggi, l’unico libro scritto nel XV secolo che non sia stato ancora decifrato. Nel corso del tempo, in molti hanno tentato di decifrare la lingua sconosciuta del manoscritto. Lo studio più significativo resta quello di William Ralph Bennet, del 1976, che ha applicato la casistica alle lettere ed alle parole del testo, evidenziandone la ripetitività e la semplicità lessicale che, tra le lingue moderne, si riscontrano solo nell’hawaiano.

L’alfabeto utilizzato è unico, oltre a non essere stato decifrato. Il sospetto è che possano essere stati usati due alfabeti complementari ma diversi, e che il manoscritto sia stato redatto da più persone. Nel manoscritto non è presente alcun errore ortografico o cancellatura, come avviene invece per altri manoscritti.

54 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti