Si masturba nel bus. Scoperto, accoltella l’autista

di Gianni Monaco 12 ottobre 2011 17:50

Il sesso come ossessione. Dopo la storia del ragazzo brasiliano morto dopo essersi masturbato 42 volte, dagli Stati Uniti ci arriva un’altra notizia che ha dell’incredibile. Una persona di 52 anni, Victor McEachin, ha iniziato a masturbarsi dentro un autobus nella civilissima capitale americana, Washington. Un passeggero, disgustato per le acrobazie sessuali dell’uomo, ha avvisato il conducente. L’autista ha subito ricordato al signor McEachin che un mezzo pubblico non è decisamente il luogo migliore per compiere certi atti.

Dopo qualche minuto il conducente ha chiesto a un passeggero se l’attività dell’uomo fosse terminata. McEachin aveva appena smesso. Quando il ‘masturbatore abusivo’ è sceso dal pullman, ha iniziato a inveire contro l’autista, come se quest’ultimo fosse in torto. Ne è iniziata una lite. Una donna ha provato a dividere l’osceno personaggio dal povero conducente. L’autista è stato accoltellato ed è finito in ospedale. Il McEachin è invece finito in galera per aggressione di primo grado e possesso di sostanze stupefacenti. Stupefacenti, esattamente come questa storia.

Oltre 500 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: autobus
Commenti