Mitt Romney attacca: “Con Obama si fa la fine dell’Italia”

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca si scaglia contro il presidente USA, in testa ai sondaggi elettorali negli Stati chiave per le elezioni.

di Simona Vitale 1 novembre 2012 17:11

Mitt Romney, in difficoltà nei sondaggi elettorali che lo vedono ora in svantaggio sul presidente in carica Barack Obama, lo attacca sul fronte dell’economia, che sembra essere il punto debole dell’attuale presidente degli Stati Uniti galvanizzato dalla spinta in avanti che ha avuto la sua immagine grazie al passaggio dell’uragano Sandy sulla East Cost. Così, durante un comizio in Virginia, il candidato repubblicano alla Casa Bianca, ha dichiarato:

Se siete un imprenditore e state pensando di avviare un’attività dovete chiedervi: è l’America sulla strada della Grecia? Siamo sulla strada di una crisi economica come quelle che stiamo vedendo in Europa, in Italia e Spagna? Se continuiamo a spendere 1.000 miliardi di dollari in più di quanto entra, l’America di fatto si troverà su questa strada. I sostenitori del presidente sperano in ‘altri 4 anni di Obama’, noi invece diciamo: non gli restano che 5 giorni.

Da quanto è emerso da un sondaggio di Washington Post/Abc il 78% degli americani ha elogiato la gestione dell’emergenza dell’uragano Sandy da parte di Barack Obama, mentre solo l’8% ha dichiarato la sua insoddisfazione. Lo specchio di questo gradimento si riscontra negli ultimi sondaggi elettorali dove il presidente degli Stati Uniti è tornato in testa in tre Stati chiave. Il Marist College per Wall Street Journal-Nbc News dà Obama avanti di ben sei punti rispetto a Romney in Iowa: il 50% degli elettori sarebbero con Obama, solo il 44% con Romney. I sondaggisti dicono che questo netto vantaggio del presidente in carica è dovuto prevalentemente al supporto delle donne e dei giovani nei confronti di Obama.

Obama, però,- sempre secondo il Wsj – staccherebbe Romney anche in Wisconsin, dove attualmente è in testa di 3 punti (49% per Obama, 46% per Romney), e in New Hampshire, dove è avanti di 2 punti (49% per Obama, 47% per Romney).  Obama sembra essere in avanti anche in Ohio, che si conferma essere lo stato chiave per la vittoria.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti