Christmas blues, come gestirlo come superarlo

Come arginare la tristezza delle feste e il senso di malinconia durante il Natale. I consigli degli esperti.

di fabiana 29 dicembre 2017 15:30
natale Christmas blues

Fra la corsa ai regali, è tutto un brillare di luci e di decorazioni, ma se pensate che il periodo delle feste di Natale un momento felice per tutti, allora non avete mai sentito parlar del Christmas blues, noto anche holiday blues. Si tratta in di quella che viene indicata come la tristezza del Natale e delle vacanze e che si manifesta come una sorta di reazione alla pressione sociale di divertirsi che si accentua in questo momento dell’anno.

Non si tratta effettivamente di una malattia, ma piuttosto di una sorta di crisi esistenziale che può manifestarsi anche attraverso sintomi malinconici come ricorda Adelia Lucattini, psichiatra psicoterapeuta, psicoanalista e presidente Sipsies, Società internazionale di psichiatria integrativa e salutogenesi (www.sipsies.org). Di fatto, anche se non si è credenti, il Natale rappresenta la festa della famiglia, momento in cui possono amplificarsi le sensazioni malinconiche per molti motivi a cominciare da rifiuto di adeguarsi al periodo delle feste. Altro problema è costituito dal fatto che spesso si tende a pensare alle persone che non ci sono più.

Ma è pur vero che molti accusano il fatto di non essere riusciti a costruirsi una famiglia o di avere una famiglia non proprio perfetta: la famiglia celebrata è sempre un tipo di famiglia idealizzata che non trova quasi mai riscontro nella realtà. Inoltre il periodo natalizio viene aggravato dal fatto che si tratta di di un periodo che coincide con la fie dell’anno e con il tempo di bilanci mettendoci davanti a quello che siano o non siamo riusciti a realizzare. Da una parte la mancata realizzazione di desideri, progetti o aspirazioni e dall’altra il peso quasi insopportabile della routine. E allora c’è chi attende pazientemente la fine delle feste, chi si getta sul cibo o sulle bevande, chi sceglie una vacanza, chi fa shopping compulsivo con effetto antidepressivo.

Il Christmas blues si manifesta anche in altri modi però: c’è chi somatizza come malesseri psicologici o fisici che vedono anche la presenza di mal di stomaco, mal di testa, tremori e cistiti e da un punto di vista sociale può esserci scarso rendimento, apatia in famiglia, insofferenza nei confronti del partner o dei figli, ma anche irritabilità.

Come gestire e come superare il periodo? Meglio non isolarsi privilegiando le amicizie e i contatti, coccolarsi un po’ regalandosi magari quasi sfizio e qualche momento rilassante, ma anche dormire abbastanza e mangiare con moderazione. Non solo.

Richard Catanzaro, direttore di psichiatria del Northern Westchester Hospital di Mount Kisco, ha consigliato attraverso il sito HealthDay di dedicarsi al volontariato perché fare qualcosa per gli altri che sono meno fortunati aiuta a vedere le cose in prospettiva offrendo anche uno scopo di vita.

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti