Il figlio che fa causa ai genitori perché non lo amano

Bernard Anderson Bay, 32enne di Brooklyn, chiede un cospicuo risarcimento danni ai suoi genitori per essere cresciuto con una grave carenza d'affetto.

di Simona Vitale 22 febbraio 2013 13:04

Tante sono state le cause legali intentate per i motivi più disparati. Ebbene, si può chiedere un risarcimento per la mancanza d’amore? Pare proprio di sì. La carenza d’affetto dei genitori nei confronti di un figlio ha un prezzo che dev’essere pagato. Secondo Bernard Anderson Bay, 32 anni, di Brooklyn, quel prezzo è fissato in 200mila dollari. Bay ha infatti intentato una causa per carenza d’affetto. Il 32enne ritiene i suoi genitori responsabili di averlo fatto crescere nella miseria, nel degrado, costringendolo a diventare un senzatetto e privandolo di quell’amore che, naturalmente, i genitori dovrebbero donare ad un figlio.

Il 32enne ha raccontato di essere stato picchiato dal padre quando era bambino, costretto anche a dover vedere quando questi si drogava. Al New York Post Bay ha raccontato: “La nostra famiglia è veramente povera e io mi sento abbandonato e senza amore”.

Per soddisfare la richiesta del giovane, i suoi genitori dovrebbero ipotecare la loro causa. Qualora Bay vincesse la causa, con i soldi vorrebbe comprare due “franchise” di Dominòs Pizza, in modo da sfuggire per sempre alla miseria diventando un uomo d’affari.

36 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti